Cronaca Q5 / Strada Nascosa

Ampliamento non autorizzato: sequestrato il cantiere della villa di via Nascosa

E' l'esito di un sopralluogo del Comune e della polizia locale in via Mortellette. Ora resta il rebus dei migranti, che dovranno entro pochi giorni essere trasferiti da Casal delle Palme

E' scattato questa mattina il sequestro dei cantieri della villa di via Mortellette, traversa di via Nascosa, dopo un'ispezione dei vigili urbani e gli accertamenti tecnici degli uffici del Comune. Il provvedimento di sequestro preventivo del cantiere dove erano in corso è motivato dal cambio di destinazione d'uso dell'immobile, da residenziale a servizi ricettivi, e da un ampliamento non autorizzato. L’immobile infatti era quasi pronto per diventare un centro di accoglienza straordinaria per richiedenti asilo e avrebbe dovuto ospitare parte dei migranti alloggiati attualmente al Casal delle Palme.

Il caso era scoppiato dopo l’esposto in Comune di alcuni residenti della zona, spaventati per un cantiere che andava avanti da settimana e per un ampliamento consistente di una villa già esistente. L’ipotesi di far alloggiare lì dei migranti ha poi fatto il resto. Il problema è ora piombato anche sulla cooperativa Karibu che gestisce la prima accoglienza e che dovrà, entro pochi giorni, ridistribuire gli ospiti in altre strutture. La Karibu chiarisce comunque che la struttura avrebbe dovuto ospitare 70 dei complessivi 160 richiedenti asilo di Casal delle Palme.

Dagli accertamenti del Comune intanto sono emerse una serie di irregolarità e incongruenze che ieri hanno portato il Comune a fare una diffida e questa mattina, dopo il sopralluogo della polizia locale, a sequestrare il cantiere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ampliamento non autorizzato: sequestrato il cantiere della villa di via Nascosa

LatinaToday è in caricamento