Formia, lavori al cavalcavia di Penitro: arriva l’ordinanza dell’Astral

L'ordinanza comunicata nella giornata di ieri al Comune. Il ponte sulla Strada Regionale 630 chiuso da tempo per ragioni di sicurezza

(fonte foto pagina Facebook comune di Formia)

Si sblocca la situazione relativa al cavalcavia di Penitro a Formia. Dopo l’annuncio del sindaco Sandro Bartolomeo, arriva la conferma: il ponte sulla Strada Regionale 630 riapre al traffico dei mezzi leggeri. L’ordinanza n. 6 è stata emessa dall’Astral e comunicata ieri al Comune. 

A renderlo noto la stessa Amministrazione. “L’atto firmato dall’ing. Antonio Mallamo, Amministratore Unico della società titolare dell’arteria - si legge in una nota -, ha l’obiettivo di tutelare l’incolumità degli utenti durante l’esecuzione dei lavori che saranno effettuati sul ponte al fine di consentire il transito a senso unico alternato dei veicoli fino a due tonnellate. 

L’atto dispone la chiusura totale al traffico, anche pedonale, dalle ore 9 del 15 maggio 2017 fino alle ore 17 del 20 maggio; l’installazione di barriere new-jersey agli imbocchi del ponte e di due serie di barriere normali lungo il cavalcavia per restringere la carreggiata e ridurre la marcia dei veicoli al solo senso unico alternato. L’ordinanza dispone inoltre l’installazione di due portali metallici in acciaio agli imbocchi del ponte che eviteranno il transito di camion e mezzi furgonati. Tali interventi saranno accompagnati da installazione della necessaria segnaletica orizzontale e verticale”. 

“L’applicazione di dissuasori che inibiranno l’accesso dei pezzi pesanti consentendo il transito ai veicoli leggeri – commenta il Sindaco Sandro Bartolomeorisolverà la problematica dei residenti, costretti dalla perdurante indisponibilità del ponte ad effettuare lunghi giri per rientrare all’interno del circuito urbano di Penitro. Le ragioni di sicurezza che hanno determinato il provvedimento di chiusura del ponte impongono inevitabili limitazioni al transito che tuttavia non pregiudicheranno la libera fruizione del cavalcavia da parte degli utenti muniti di auto e veicoli fino a due tonnellate. I tir faranno il giro largo per reimmettersi sulla SR 630 attraverso il semaforo intelligente già installato a tutela della sicurezza stradale. Il prossimo intervento sarà la realizzazione di cinque golfi di fermata che garantiranno anche il servizio di trasporto pubblico locale in condizioni di rinnovata sicurezza.

Per ragioni indipendenti dalla nostra volontà si era venuta a determinare una situazione complicata dalla quale stiamo uscendo progressivamente grazie al confronto continuo avuto con Astral e Regione. I problemi – conclude il primo cittadino – non sono fatti per alimentare polemiche ma per essere risolti”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'INTERVENTO DEL CONSIGLIERE REGIONALE SIMEONE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus, contagi inarrestabili: altri 181 casi nel Lazio e 23 in provincia di Latina

  • Coronavirus: altri 19 casi in provincia, record a Cisterna. Un paziente morto per covid

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

  • Coronavirus Latina: casi positivi in due scuole elementari, chiuse quattro classi

  • Coronavirus Latina, la curva dei contagi non si ferma: altri 24 casi in provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento