menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accusato di stalking dall'ex moglie, il gip lo assolve: voleva soltanto vedere i figli

Per l'uomo, denunciato per una serie di telefonate e messaggi, la Procura aveva chiesto il rinvio a giudizio

Quelle telefonate e quei messaggi insistenti non erano una forma di stalking ma soltanto il tentativo di poter vedere di figli. Con questa motivazione un 40enne di Latina è stato prosciolto in sede di udienza preliminare dal gip del Tribunale di Latina Giuseppe Cario che nella circostanza ha anche emesso una sentenza contestuale senza aspettare il tempo concesso per il suo deposito.

L’imputato, residente nel capoluogo pontino, era stato iscritto nel registro degli indagati in seguito alla denuncia della moglie, dalla quale si era separato, che aveva raccontato di una serie di telefonate e sms a carattere ingiurioso e minaccioso che avevano tutte le caratteristiche di atti persecutori. I fatti oggetto del procedimento risalgono a ottobre dello scorso anno ma questa mattina in sede di udienza preliminare il gip, chiamato a decidere su una richiesta di rinvio a giudizio del pubblico ministero, ha prosciolto l’uomo, assistito dall’avvocato Claudia Salvador, ritenendo che gli atti denunciati erano finalizzati soltanto a poter vedere i figli.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento