Il Lazio tagliato fuori dagli interventi del Cipe, Simeone: "La Regione intervenga"

Il consigliere pontino di Forza Italia sollecita la Regione sulla realizzazione della Roma-Latina e della Cisterna- Valmontone

Il Lazio tagliato fuori dall'elenco degli interventi previsti dal Cipe. Il consigliere regionale di FI Giuseppe Simeone interviene sul caso: "Apprendo con stupore e rammarico la notizia dell'assenza di opere infrastrutturali del Lazio nell'elenco degli interventi previsti dal Cipe - commenta - Si tratterebbe di una grave disattenzione e mi auguro che il governo possa presto fare chiarezza. Allo stesso modo chiedo un'immediata presa di posizione della Regione Lazio che non può assistere passivamente al depotenziamento della propria rete infrastrutturale, in considerazione delle diverse opere strategiche in ballo".

Il consigliere ricorda poi come sia stata recentemente approvata in Consiglio regionale la mozione presentata proprio dal gruppo di FI, con Simeone primo firmatario, con la quale la Regione Lazio s'impegna a porre in essere ogni misura e azione necessaria volta alla realizzazione del progetto infrastrutturale 'Corridoio intermodale Roma-Latina e collegamento Cisterna-Valmontone'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chiediamo da tempo un'accelerazione -continua - I cantieri devono partire entro la scadenza del vincolo preordinato all'esproprio, che avverra' ad ottobre 2020, altrimenti ogni sforzo rischia di essere vanificato. Non va quindi dimenticata la statale Monti Lepini che rappresenta una infrastruttura fondamentale e strategica per il collegamento viario e lo sviluppo economico di tutta la Provincia di Latina. L'imperativo per tutte queste opere e' procedere e arrivare al piu' presto all'avvio dei lavori. Un passaggio fondamentale per dare alle imprese e ai cittadini, strade su cui possano viaggiare in sicurezza, competitivita' e sviluppo per la provincia di Latina e per tutto il Lazio. Opere di cui, purtroppo, i cittadini cominciano a perdere le tracce e probabilmente anche le speranze". Cosi' in un comunicato Giuseppe Simeone, consigliere regionale di Forza Italia e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Chiede la mascherina al datore di lavoro: licenziato, picchiato e poi gettato in un canale

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Coronavirus, tre nuovi casi in provincia: tutti relativi al cluster di Priverno

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento