Raffica di controlli a bordo dei treni e nelle stazioni: a Formia un arresto e una denuncia

Il bilancio delle ispezioni degli agenti della polizia ferroviaria: in una settimana oltre 10mila persone identificate, 3 arresti, 17 indagati

Oltre 10.200 persone identificate, 3 arrestati, 17 indagati, 460 pattuglie impegnate in stazione, 137 pattuglie impiegate a bordo treno, 12 contravvenzioni amministrative elevate. Questo il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nella settimana scorsa, in ambito regionale. A Formia in particolare gli agenti della Polfer hanno arrestato una donna di 47 anni cittadina nigeriana. I poliziotti l'hanno fermata e controllata a bordo di un treno regionale e hanno scoperto che era destinataria di una custodia cautelare in carcere per reati in materia di stupefacenti. Sempre a Formia gli agenti hanno controllato un uomo di 38 anni che è risultato essere sottoposto alla detenzione domiciliare. E' stato denunciato per evasione e riaccompagnato nella struttura dove stava espiando la pena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Particolare rilievo ha assunto l’operazione "Stazioni sicure” svolta il 17 settembre ed incentrata sul rafforzamento delle attività di controllo straordinario del “ territorio ferroviario nell’intera regione. L'operazione ha portato all’identificazione di 2.355 persone, 2 arresti, 2 indagati in stato di libertà e 4 sanzioni amministrative. Il 15 settembre un ragazzo 14enne è stato sorpreso a viaggiare su un treno notturno senza biglietto. Il personale della Polfer di Roma Tiburtina, intervenuto su segnalazione del capotreno, ha accertato che il giovane aveva una segnalazione di scomparsa da una comunità alloggio per adolescenti. In accordo con il Tribunale dei Minorenni il ragazzo è stato accompagnato in una struttura idonea.

A Roma Termini, sono stati poi arrestati due stranieri di 25 e 37 anni che all’ingresso della stazione hanno tentato di rubare un cellulare ad un turista filippino. I due borseggiatori, con numerosi precedenti per reati analoghi, si sono avvicinati alla vittima utilizzando la più diffusa tecnica predatoria: un complice urta la vittima per distrarla e l’altro le porta via l’oggetto  senza che lo stesso se ne renda conto. Un 25enne italiano è stato invece denunciato per violenza sessuale dai poliziotti di Roma Termni perché, approfittando del fatto che la ragazza seduta accanto a lui si era addormentata a bordo del treno, ha cercato di palpeggiarla ed abbracciarla. La giovane si è svegliata spaventata ed è uscita dalla cabina informando gli agenti che stavano perlustrando il convoglio, i quali hanno immediatamente fermato l’uomo. Sempre a Roma Termini gli agenti hanno inoltre rintracciato una donna italiana che si era allontanata dalla propria abitazione. A denunciare la sua scomparsa era stato il marito.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina: i contagi non si fermano, 84 casi in più in provincia. Un altro decesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento