Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Cori, iniziativa di Legambiente: "esplode" il volontariato

In centinaia hanno contribuito alla pulizia del Parco Fratelli Cervi - ex Impero partecipando all'evento di Legambiente e dal Comune

Via al progetto “Co-gestire verde”, ideato e promosso da Legambiente ed accolto dall’Amministrazione comunale – Assessorato all’Arredo urbano di Cori. L’iniziativa è stata avviata domenica 17 marzo con l’inizio della pulizia del Parco Fratelli Cervi – ex Impero.

Il protocollo d’intesa relativo al progetto era già stato firmato dal sindaco Tommaso Conti e dal presidente di Legambiente Cori Sara Caratelli lo scorso 23 novembre 2012, è stato da ultimo recepito dall’Ente con delibera di Giunta.

All'iniziativa di domenica hanno partecipato un centinaio di persone, per lo più giovani e giovanissimi, tra volontari ambientalisti, consiglieri di Comunità di Giulianello, sbandieratori dei Rioni di Cori ed altri cittadini insieme ai volontari del Gruppo Montagna 1 – Sentieri e Natura Onlus - e della Protezione Civile di Cori. Con loro hanno indossato i guanti anche il primo cittadino e gli assessori Fausto Nuglio, Chiara Cochi e Mauro De Lillis, mentre alcuni operatori economici del territorio hanno messo a disposizione diversi prodotti e materiali. L’opera verrà completata nelle prossime settimane.

“In base al protocollo siglato il Comune affiderà alcune aree verdi urbane già individuate in cogestione alle associazioni locali che ne faranno richiesta e che si occuperanno principalmente della loro cura e manutenzione ordinaria sotto la supervisione dell’Ente. Al momento hanno aderito formalmente all’intesa il Consiglio di Comunità di Giulianello, l’Associazione Sbandieratori dei Rioni di Cori e il Comitato di quartiere Arborito. Dopo il Parco Fratelli Cervi, verranno sottoposte a taglio dell’erba e pulizia il parcheggio di Vallerita, i giardini di piazza Signina, il giardino di via Arborito, il parcheggio di Monte Pio, il Parco di San Francesco e i giardini bianchi. A Giulianello invece, il Pratone e i giardini della Stazione”.

Il progetto punta innanzitutto a promuovere la riscoperta, valorizzazione e riqualificazione delle aree verdi della città stimolando la partecipazione attiva della società civile nella gestione, conservazione e fruizione degli spazi verdi, quali fondamentali luoghi di socializzazione ed elementi per uno sviluppo sostenibile e durevole, oltre che elementi qualificanti del tessuto e dell’arredo urbano. “In questo modo – spiega la stessa amministrazione - inoltre il Comune economizzerà sui costi di manutenzione del verde pubblico. Le risorse risparmiate verranno reinvestite per l’ambiente ed il sociale sulla base di scelte e strategie condivise tra l’Amministrazione, Legambiente e le altre associazioni, attivando un processo partecipativo e di collaborazione che vede protagonisti i cittadini e le istituzioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cori, iniziativa di Legambiente: "esplode" il volontariato

LatinaToday è in caricamento