Cronaca

Picchia selvaggiamente la compagna e la rapina, poi scappa dai domiciliari

Gli agenti del commissariato di polizia di Terracina sono intervenuti in seguito alla segnalazione della vittima, ferita per le botte. Un cittadino marocchino di 32 anni è stato intercettato e arrestato anche per evasione

E’ stato arrestato con le accuse di lesioni, rapina ed evasione. In manette Abdeljalil Loulid, cittadino marocchino di 32 anni con diversi precedenti per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti. L’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari presso l’abitazione della madre, ha picchiato selvaggiamente la sua compagna, procurandole ferite al labbro e agli arti, e poi le ha sottratto la somma di 2400 euro in contanti, frutto dei risparmi del lavoro della donna. Poi è uscito di casa, pur non avendo l’autorizzazione ad uscire.

E’ accaduto a Terracina e gli uomini del commissariato di polizia sono intervenuti in seguito alla segnalazione della vittima e si sono messi immediatamente alla ricerca del 32enne. L’uomo è stato rintracciato poco dopo mentre percorreva la Migliara 58 in direzione di San Felice Circeo.

Una perquisizione personale ha permesso di ritrovare, all’interno di una tasca, l’intera somma sottratta alla compagna. Negli uffici del  commissariato la vittima ha raccontato inoltre che da anni era oggetto di violenza da parte dell’uomo che le sottraeva continuamente denaro per poter comprare la droga. Nonostante le aggressioni e i pestaggi però non aveva mai avuto il coraggio di andare al pronto soccorso e di denunciare le violenze per timore di ritorsioni fisiche. Il 32enne è stato portato nelle camere di sicurezza del commissariato di Terracina. Questa mattina l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato ristretto in carcere a Latina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia selvaggiamente la compagna e la rapina, poi scappa dai domiciliari

LatinaToday è in caricamento