Libico fermato sul treno senza documenti, era ricercato in tutta Europa

La Guardia di finanza lo ha controllato sulla linea ferroviaria Napoli-Roma, all'altezza di Fondi. L'uomo era in realtà destinatario di un ordine di cattura europeo per rapina e lesioni gravi personali

E’ stato fermato dai Baschi verdi del gruppo di Formia durante un normale servizio di controllo del territorio, ma in realtà si trattava di un uomo ricercato in tutta Europa, destinatario di un mandato di cattura europeo per i reati di rapina e lesioni gravi personali. L’uomo, un giovane di nazionalità libica, è stato fermato sulla linea ferroviaria Napoli-Roma, all’altezza di Fondi. Non aveva con sé documenti e all’atto dell’identificazione ha fornito ai militari diversi nominativi, tutti risultati inesistenti. Il 21enne è stato quindi accompagnato presso la caserma della Guardia di finanza di Formia per essere identificato e grazie ai rilievi fotodattiloscopici è stato possibile risalire alla sua identità. Il ragazzo si era già procurato nei mesi passati diversi alias.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ulteriori approfondimenti attraverso la banca dati interforza del Ministero dell’Interno, hanno poi permesso di accertare che sul 21enne libico gravava un mandato di arresto europeo emesso dal tribunale di Monaco di Baviera per rapina e lesioni gravi personali. Il giovane, dopo aver scontato la pena di un anno di reclusone era stato rimesso in libertà vigilata, nel corso della quale, inseme ad altri connazionali, si era resto responsabile di lesioni gravi nei confronti di altre vittime, facendo poi perdere le proprie tracce. Le ricerche tedesche erano iniziate il 30 novembre corso ed avevano quindi messo in allerta tutte gli Stati europei. Il ragazzo al momento è stato trasferito in carcere a Latina, poi sarà estradato in Germania dove dovrà scontare 7 anni di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus, contagi inarrestabili: altri 181 casi nel Lazio e 23 in provincia di Latina

  • Coronavirus: altri 19 casi in provincia, record a Cisterna. Un paziente morto per covid

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

  • Coronavirus Latina: casi positivi in due scuole elementari, chiuse quattro classi

  • Coronavirus Latina, la curva dei contagi non si ferma: altri 24 casi in provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento