Cronaca

Licenziamenti Plasmon, solidarietà di CasaPound: striscioni in città

Nella notte i militanti dl movimento hanno affisso diversi striscioni per esprimere la loro vicinanza ai dipendenti a rischio licenziamento. "Il lavoro non è una merce, solidarietà agli operai"

Solidarietà di CasaPound Italia per i lavoratori della Plasmon a rischio licenziamento.

La società infatti, solo nel sito di Latina, ha annunciato 56 esuberi, sui 398 dipendenti totali, mettendo in allarme gli operai dello stabilimento pontino.

Nella notte i militanti di CasaPound Italia hanno affisso in città diversi striscioni di solidarietà nei confronti dei lavoratori in aria di licenziamento. 

L’arroganza della multinazionale Berkshire Hataway che controlla Plasmon, e che ricordiamo ha quote di partecipazione in giganti come Coca-Cola, American Express, Moody’s, Johnson&Johnson e tanti altri, è davvero inaccettabile – spiegano i militanti del movimento in una nota -, in un periodo di crisi del mondo del lavoro mandare a casa 56 operai significa mettere per strada altrettante famiglie.”

Il palese fallimento di questa economia capitalista – proseguono - non fa che riportare d’attualità la nostra proposta di istituzione di una nuova Iri in grado di salvare le aziende e intervenire nei settori strategici, siamo infatti convinti che l’intervento dello Stato sia doveroso sempre per salvare i lavoratori”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziamenti Plasmon, solidarietà di CasaPound: striscioni in città

LatinaToday è in caricamento