Lite condominiale finisce a coltellate, arrestati padre e figlio ad Aprilia

L’episodio ieri al culmine di quella che sembrava una normale discussione per questioni condominiali. La vittima, raggiunta da tre fendenti, è ricoverata in ospedale; i due aggressori rinchiusi in carcere

Un uomo ferito a coltellate, mentre padre e figlio sono finiti in manette. Questo il bilancio di quella che sembrava una “banale” lite condominiale, iniziata per futili motivi, e che poi poteva finire in tragedia.

I fatti nel pomeriggio di ieri ad Aprilia, nella zona delle case popolari di via Inghilterra. A finire in manette sono stati un uomo di 54 anni e il figlio di 27; per loro l’accusa è di lesioni personali aggravate. Sul caso stanno ora indagando i carabinieri a lavoro per ricostruire quanto accaduto nell’androne delle scale della palazzina.

Come spesso accade, tra i tre era scoppiata quella che sembrava una normale lite per questioni condominiali; ma al culmine della discussione padre e figlio si sono scagliati contro la vittima raggiunta da tre coltellate.

I due, poco dopo l’aggressione, sono stati identificati e arrestati dai militari del nucleo operativo e radiomobile di Aprilia e, dopo le formalità di rito sono stati trasferiti presso la casa circondariale di via Aspromonte.

La vittima, invece, soccorsa dai sanitari del 118 è stata trasferita presso l’ospedale di Aprilia dove è ricoverata in prognosi riservata; non sarebbe in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento