Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Minacce e insulti ai carabinieri, due arresti. Erano intervenuti per una lite in famiglia

Due uomini di 26 e 33 anni in manette per resistenza e lesioni personali a pubblico ufficiale. Si sono scagliati contro i carabinieri intervenuti dopo la richiesta da parte di una donna. L'episodio a Gaeta

Si sono scagliati contro i carabinieri intervenuti per sedare la lite in famiglia: due uomini di 26 e 33 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati a Gaeta nella notte.

Tutto è iniziato quando i militari, dopo la richiesta di aiuto da parte di una donna, si sono recati in via Breccia dove era stata segnalata una lite in famiglia.

Ma giunti all’interno dell’abitazione, i militari sono stati oltraggiati e minacciati dai due uomini poi arrestati e che hanno opposto energica resistenza durante l’identificazione procurando loro lievi escoriazioni.

Arrestati con le accuse di resistenza e lezioni personali a pubblico ufficiale, sono stati ristretti in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e insulti ai carabinieri, due arresti. Erano intervenuti per una lite in famiglia

LatinaToday è in caricamento