Rischio idrogeologico e alluvioni, macchina insacchettatrice per la Protezione Civile

Nuova attrezzatura di grande utilità nella prevenzione e nel contenimento del rischio idrogeologico - alluvionale per l'Associazione Fenice di Gaeta: permette la produzione di sacchi di sabbia con una velocità di riempimento che arriva fino a 1600 l'ora

Nuova attrezzatura di grande utilità nella prevenzione e nel contenimento del rischio idrogeologico - alluvionale che mette all’avanguardia la Protezione Civile Fenice di Gaeta. 

Si tratta di una macchina insacchettatrice dalle particolari caratteristiche: permette la produzione di sacchi di sabbia con una velocità di riempimento che arriva fino a 1600 sacchi l'ora. Attrezzatura che ha una grossa rilevanza in materia di prevenzione: i sacchi riempiti dalla macchina e confezionati dai Volontari, infatti, consentono di formare barriere per il contenimento delle acque, o rinforzare gli argini di fiumi, laghi torrenti o canali a rischio di tracimazione e di allagamento delle zone abitate. 

“La macchina è stata acquisita dalla Protezione Civile Fenice dopo la presentazione ed approvazione di un progetto da parte della Regione Lazio e del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile - spiega il Comune -. Tale progetto è stato infatti ritenuto tra i più meritevoli di interesse ed unico per importanza rispetto al campo di applicazione, nell'ambito delle attività di Protezione Civile finalizzate alla mitigazione degli effetti derivanti dai rischi idrogeologici, idraulici e meteo - alluvionali”.

La nuova attrezzatura che potenzierà le capacità operative della Associazione Fenice, da anni riconosciuta al vertice tra le organizzazioni di volontariato di Protezione Civile del Lazio, è stata presentata ufficialmente martedì 30 maggio nell'ambito di un incontro che si è svolto presso la sede dell'Associazione Fenice, in località Cappuccini a cui hanno partecipato il sindaco Cosmo Mitrano, il direttore della protezione Civile Regione Lazio Carmelo Tulumello, l'Arcivescovo di Gaeta Mons. Luigi Cari. 

"Siete un orgoglio per la nostra città e non solo - ha detto con soddisfazione il primo cittadino -. Il vostro encomiabile servizio di volontariato è riconosciuto a livello nazionale, la vostra pronta operatività ha garantito alti livelli di assistenza e prevenzione in tante gravi situazioni di emergenza che si sono abbattute sul territorio italiano. Grazie di cuore a tutti i volontari della Ass. Fenice, ed in particolare al Presidente Aldo Baia, per l'impegno, l'abnegazione  e la passione che caratterizzano il loro operato al servizio della comunità".

macchina_insacchettatrice_protezione_civile_gaeta_1

Unitamente alla macchina il progetto ha previsto l’acquisto di un corredo di 10.000 sacchi vuoti idonei per essere riempiti. Sarà realizzata, per i primi giorni di settembre 2017, una prima scorta di circa 5.000 sacchi di sabbia riempiti e pronti all’uso. Tale scorta sarà conservata nella Sede operativa della Fenice di Gaeta, per essere messa a disposizione o conservata presso le abitazioni a rischio del territorio di Gaeta e nelle adiacenze dei torrenti a rischio, e di chi autonomamente si vuole proteggere, su richiesta presentata al Comune di Gaeta e su permesso accordato dall’Ente. “Questo al fine di migliorare la prevenzione per le aree a rischio che già in passato sono state interessate da allagamenti” conclude il Comune. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La formazione relativa all’uso della macchina e sul rischio idrogeologico, verrà effettuata attraverso Corsi per i Volontari organizzati presso la Sede operativa dell’associazione “Fenice Volontariato di Protezione Civile” di Gaeta, già in passato luogo scelto dalla Direzione Regionale per la formazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento