Cronaca

Aggressione alla madre: "Ero fatto di alcol e cocaina, non ricordo nulla ma sono dispiaciuto"

L'interrogatorio del 35enne di Maenza arrestato sabato dai carabinieri per tentata estorsione e lesioni: voleva i soldi per la droga

E’ stato interrogato questa mattina il 35enne di Maenza finito sabato agli arresti domiciliari per avere aggredito la madre 62enne dalla quale pretendeva denaro per acquistare la droga.

C.V., queste le sue iniziali, è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario ed ha risposto alle domande del magistrato.

L’uomo era stato arrestato dai carabinieri per tentata estorsione e lesioni. Assistito dall’avvocato Alessandro Pucci ha spiegato di avere agito sotto l’effetto di alcol e cocaina e di non ricordare nulla dell’aggressione alla madre per la quale si è comunque detto dispiaciuto. Al termine dell’interrogatorio il gip ha convalidato l’arresto e confermato la custodia cautelare ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione alla madre: "Ero fatto di alcol e cocaina, non ricordo nulla ma sono dispiaciuto"

LatinaToday è in caricamento