rotate-mobile
Cronaca

Mafia Capitale, archiviazione respinta per il pontino Salvatore Forlenza

Il Gip Flavia Costantini ha rigettato la richiesta della Procura solo per 3 posizioni su 116. Tra queste c'è appunto il marito dell'assessore ai Servizi sociali del Comune di Latina Patrizia Ciccarelli

Era indagato nell’inchiesta Mafia Capitale e per lui, come per altre 116 posizioni, la Procura di Roma aveva chiesto l’archiviazione. Ma il Gip Flavia Costantini ha respinto la richiesta di archiviazione per Salvatore Forlenza, imprenditore di Latina, marito dell’assessore ai Servizi sociali del Comune Patrizia Ciccarelli. Soltanto tre su 116 sono state le posizioni per le quali il giudice romano ha respinto la richiesta di archiviazione della Procura, oltre a Salvatore Forlenza, Luca Giansanti e Alfredo Ferrari.

MAFIA CAPITALE: ARCHIVIATE 113 POSIZIONI

Nei mesi scorsi lo stesso Forlenza era stato coinvolto in un'altra inchiesta, partita da una serie di controlli della polizia municipale di Latina riguardante un locale al piano terra di un edificio in via degli Osci, che era stato sequestrato. Forlenza risulta indagato in questa vicenda in qualità di ex presidente della cooperativa che aveva realizzato l'edificio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia Capitale, archiviazione respinta per il pontino Salvatore Forlenza

LatinaToday è in caricamento