Anniversario della strage di Capaci, incontro a Latina con Alfredo Galasso

L'iniziativa di Latina Bene Comune; protagonista l'avvocato Galasso. Il segretario Gava: "E' stato al fianco di Falcone, Borsellino e Caponnetto"

Un incontro per parlare di lotta alla mafia quello organizzato da Latina Bene Comune per il 23 maggio in occasione del 25esimo anniversario della strage di Capaci. Ospite il professor Alfredo Galasso che ha ha dedicato la sua vita alla lotta alla mafia. 

“L’avvocato Galasso è stato al fianco di Falcone, Borsellino e Caponnetto - scrive in una nota di presentazione dell’evento il segretario di Lab, Pietro Gava -. Condivise con loro un'amicizia profonda e un rapporto sempre leale e senza infingimenti, in una stagione tormentata della storia siciliana. 

Ha portato avanti da avvocato di parte civile i processi contro i vertici di Cosa Nostra, sino a rappresentare da ultimo Confindustria Sicilia come parte civile nei processi contro i clan. Ha pubblicato lo scorso gennaio il suo ultimo libro ‘MAFIA. Vita di un uomo di mondo’, biografia di Angelo Siino, per anni ‘ministro dei lavori pubblici’ di Cosa Nostra, in cui si sofferma anche sui metodi di infiltrazione della criminalità organizzata nell’amministrazione pubblica. 

Il Prof. Galasso è presidente onorario dell'associazione Antonino Caponnetto”.

L’incontro dalle 18.30 di martedì 23 maggio presso la sede di Latina Bene comune in corso della Repubblica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Preso con 30 chili di droga confessa al giudice: "La trasportavo per conto di altre persone"

  • Si tuffa in mare per sfuggire ai carabinieri, nascondeva cocaina ed eroina. Arrestata

  • Maxi furto in gioielleria con la figlia: arrestata ladra seriale ricercata dalla polizia

  • Cisterna, caseificio chiuso dal Nas continua a produrre mozzarelle: denunciato il titolare

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

Torna su
LatinaToday è in caricamento