Lotta alle mafie, incontro con Libera e Ruotolo per gli studenti del San Benedetto

L’appuntamento sabato 16 gennaio nell’istituto di Borgo Piave con l’incontro-dibattito. Interverranno alcuni rappresentanti di Libera e il giornalista Sandro Ruotolo sotto scorta da maggio dopo le minacce di morte del boss di camorra Zagaria

Si parlerà di legalità e lotta alle mafie domani, sabato 16 gennaio, nell’ambito dell’incontro-dibattito che a partire dalle 9.30 si terrà presso l’auditorium dell’Istituto “San Benedetto”.

Un iniziativa importante per gli studenti che potranno confrontarsi, su un tema così delicato, con alcuni rappresentanti dell’associazione Libera e il giornalista Sandro Ruotolo, sotto scorta da maggio dopo le minacce di morte del boss di camorra Michele Zagaria per un servizio sulla Terra dei fuochi andato in onda nella trasmissione “Servizio pubblico” di La7.

Non è la prima volta, peraltro, che Ruotolo - da anni collaboratore di Michele Santoro - riceve questo tipo di minacce.

L’iniziativa coinvolgerà gli alunni del semiconvitto e le classi  del Tecnico Agrario, del Tecnico Chimico e dell’Alberghiero che hanno aderito al progetto legalità. 

“L’incontro, coordinato dalle educatrici del semiconvitto Giovanna Mulè e Gabriella Caparco – fa sapere il dirigente scolastico Vincenzo Lifranchi -, rappresenta una straordinaria opportunità di confronto per la diffusione della cultura della legalità e per scoprire una volta di più che la società si costruisce tutti insieme”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Maxi furto in gioielleria con la figlia: arrestata ladra seriale ricercata dalla polizia

  • In auto con 30 chili di droga: corriere fermato a Terracina e arrestato

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

  • Auto si ribalta e finisce fuori strada, famiglia salva per miracolo

Torna su
LatinaToday è in caricamento