rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Sport, attacca Cozzolino: “Risorsa non sfruttata dall'amministrazione"

Il consigliere del Pd accusa il Comune di disattenzione e poca lungimiranza nei confronti del settore che andrebbe potenziato e che potrebbe diventare il volano dell'economia locale

Lo sport nella città di Latina è allo sbando. Ad annunciarlo il consigliere comunale Alessandro Cozzolino e componente anche della commissione sport del Comune.

È di qualche giorno fa la denuncia dell’opposizione della malagestione delle piscine comunali di via dei Millea causa della direzione fallimentare dell’ente privato, appoggiato, in parte, anche dall’amministrazione. E ora lo sfogo del consigliere comunale, alla luce del grave periodo di difficoltà attraversato dallo sport nel capoluogo dove strutture fatiscenti o inappropriate continuano a farla da padrone a danno dell’immagine della città non solo a livello locale, ma anche nazionale. 

“Le strutture sportive sono fatiscenti e troppo spesso inadeguate per i campionati e i livelli agonistici raggiunti dalle squadre principali della nostra città. Succede allora – afferma il consigliere Pd – che i top team si vedano spesso costretti ad abbandonare la serie in cui militano o a cambiare impianto sportivo, recandosi in altre città”.

Si ricordi a tal proposito la questione della pallanuoto costretta a giocare nella piscina all’aperto per mesi o del baseball che ogni anno ad inizio campionato di serie A2 paga multe per la mancanza dell’illuminazione nell’impianto. Ma questi sono solo alcuni degli esempi. “Basket, volley e calcio a 5 che sono costrette a dividersi un unico impianto sportivo, per di più ormai datato e aggiustato di volta in volta alla meno peggio per riuscire a malapena a far iscrivere le società ai loro rispettivi campionati”.

Il motivo? Presto detto. Tutto è fatto risalire alla disattenzione della maggioranza che non consapevole della gravità della situazione lascia lo sport in balia di se stesso, e alla poca lungimiranza dei rappresentanti in Comune che non riescono a vedere in questo settore un fattore di traino per l’intera economia locale. 

“Nella capitale trovano spazio molte competizioni internazionali trovano spazio, penso ad esempio agli ultimi mondiali di nuoto o agli europei di pallavolo – ha commentato Cozzolino -, se Latina avesse degli impianti sportivi degni di questo nome potrebbero essere sfruttati nei giorni di queste competizioni per ospitare squadre che partecipano ai vari tornei e che hanno l’esigenza di allenarsi. Tutto questo creerebbe un indotto economico non indifferente di atleti, personale e tifosi che verrebbero a stare nella nostra città per il beneficio di albergatori e commercianti che si gioverebbero di questo turismo sportivo”.

“In una città che da anni ormai subisce una costante e continua crisi del comparto industriale e agricolo – ha concluso il consigliere del Pd– bisogna pensare ad un altro tipo di economia, basata principalmente sul turismo balneare, naturalistico, sportivo e culturale, che sfrutti a pieno le importanti e numerose risorse che il nostro territorio possiede. Le decisioni di questa amministrazione però, sia per le somme stanziate nel bilancio, sia per le altre scelte politiche (una su tutte quella di avere due assessori all’urbanistica e nessuno alla cultura), non lasciano dubbi, purtroppo, sulla strada intrapresa da questa maggioranza”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport, attacca Cozzolino: “Risorsa non sfruttata dall'amministrazione"

LatinaToday è in caricamento