rotate-mobile
Cronaca

Maltempo: strade riaperte a Fondi, Itri teme la nuova allerta di metà settimana

La vicesindaca di Itri Elena Palazzo incontrerà mercoledì il prefetto e la Regione Lazio per fare il punto e comprendere come affrontare e risolvere le criticità legate ai dissesti idrogeologici del territorio

Le condizioni meteo sono in rapido miglioramento e a Fondi, dove il sindaco aveva disposto la chiusura di alcune strade per le abbondanti piogge e diversi allagamenti che si sono registrati nelle scorse ore, la situazione è tornata alla normalità. Nella serata di ieri l'amministrazione ha comunicato la riaperture di via Fosselle Sant'Antonio, via Casetta Ugo, via Torre e via San Magno. In alcuni particolari punti "sorvegliati speciali" è stata posizionata un'apposita cartellonistica (foto dell'intervento dei Falchi Pronto Intervento a Fondi)

Anche Itri al momento può tirare un sospiro di sollievo dopo aver superato l'ultima allerta arancione di domenica e lunedì. Ma ora si prospetta una nuova criticità che porterà con ogni probabilità una nuova allerta a metà della settimana. “La crisi di questo weekend è stata davvero complessa da governare. All’allerta meteo e alla gestione degli sfollati si è aggiunta la gestione dei seggi elettorali - spiega la vicesindaca Elena Palazzo - Grazie al lavoro unito e compatto dell’amministrazione si è riusciti a gestire al meglio questo weekend. Il modello organizzativo che la compagine di governo si è dato si è rivelato efficace. Siamo stati sempre supportati dalla disponibilità del prefetto, che si è mosso immediatamente dandoci sostegno e organizzando un tavolo tecnico su questi delicati temi”. Appena 48 ore prima delle elezioni i seggi sono stati infatti spostati dalle scuole nel palazzo municipale per evitare ai cittadini di andare a votare nelle zone considerate più a rischio. Le famiglie sfollate sono state rialloggiate in strutture ospitanti e tutte le operazioni sono avvenute sotto una pioggia battente che non ha lasciato tregua nei giorni scorsi.

Il lavoro però non si ferma qui. La vicesindaca riuscita a ottenere un incontro con la Regione Lazio per parlare di come gestire e risolvere la questione idrogeologica legata ai dissesti della montagna che mettono in pericolo la cittadinanza. Mercoledì mattina Elena Palazzo, alla guida di una delegazione comunale, tornerà di nuovo in prefettura per incontrare Wanda D’Ercole, a capo della direzione generale Giunta Regione Lazio, con delega ai Lavori pubblici e difesa del suolo. "Molto comprensibile l’esasperazione dei cittadini che si vedono di continuo sfollati dalla propria casa, ma occorre capire che il Comune e l’amministrazione non possono che proseguire con il costante dialogo con gli Enti superiori per risolvere queste criticità - spiega ancora la vicesindaca - Il comune da solo non può intervenire, né per competenza né per ragione economiche. Abbiamo optato per mantenere la popolazione costantemente informata. Qualsiasi passaggio, anche il più modesto verrà portato a conoscenza della cittadinanza. Questo per raccontare un processo molto complesso che è  facile strumentalizzare per fini politici. I problemi occorre affrontarli in maniera decisa ma seguendo quelli che sono i tempi e le modalità imposte dalla legge, anche quando questi ci paiono insopportabili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo: strade riaperte a Fondi, Itri teme la nuova allerta di metà settimana

LatinaToday è in caricamento