rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

Maltempo, temperature gelide e rischio neve anche nel Lazio. Allerta anche per il vento

L’arrivo del vento siberiano Buran è previsto per domenica in Italia pronto a farsi sentire anche in provincia di Latina. Preallerta per neve sul Lazio, attenzione per il vento

Freddo, temperature in calo, vento e rischio neve anche nel Lazio. 

Il vento siberiano Buran che da giorni sta facendo parlare tutta l’Italia sta per arrivare anche nel Bel Paese pronto a farsi sentire anche nella provincia di Latina come nel resto della regione. 

Nel territorio pontino il picco del calo delle temperature è previsto per i primi giorni della prossima settimana quando la colonnina di mercurio potrà scendere anche sotto lo zero. 

Intanto per la giornata di domenica 25 febbraio è stata diramata una nuova allerta meteo. “'Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalla tarda mattinata di domani, domenica 25 febbraio e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio nevicate al di sopra dei 500-700 metri, con quota neve in progressivo calo fino a quote di pianura nel corso della sera, con apporti al suolo da deboli a moderati”. 

Inoltre, prosegue la nota della Regione Lazio, si prevedono dal pomeriggio di domenica 25 febbraio, “venti settentrionali da forti a burrasca, specie sui settori settentrionali. Possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Centro Funzionale Regionale ha emesso pertanto un bollettino con preallarme per neve e attenzione per vento su tutte le zone di allerta del Lazio”. 

La Sala Operativa Permanente ha diffuso l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555.

L’appello ai cittadini

Freddo nel Lazio: sistema della protezione civile in allerta

Regione: “Per neve Comuni attuino piani emergenza”

"In via preliminare si richiama l’attenzione dei Comuni sulla necessità di una puntuale attuazione delle specifiche previsioni dei Piani di Emergenza Comunale nonché in relazione all’eventuale adozione di provvedimenti finalizzati a prevenire pericoli per la pubblica e privata incolumità in ragione delle criticità che potrebbero verificarsi alla viabilità - preicsa in una nota la Regione -. I comuni, inoltre, dovranno garantire, quali Enti proprietari delle strade, la corretta manutenzione della rete viaria di propria competenza attraverso le operazioni di salatura preventiva e di rimozione del manto nevoso. Si ricorda, in tal senso, che è specifico onere dei Comuni dotarsi di idonei quantitativi di sale da disgelo e di adeguate attrezzature per le suddette attività.

L'Astral, la Città Metropolitana e le Province, quali Enti proprietari della relativa rete stradale, dovranno provvedere alle medesime attività. Si ricorda che la nuova formulazione dell’art. 163, comma 6, del D. lgs. 50/2016 consente l’esecuzione di interventi in regime di somma urgenza anche in presenza della ragionevole previsione, come nel caso di specie, di eventi di cui all’art. 2, comma 1, della L. 225/1992 (come sostituito dall’art. 7 del D. Lgs. 1/2018").

L'Agenzia di Protezione Civile, poi, nel confermare l’operatività h 24 della propria sala operativa, "garantirà le attività di propria competenza attraverso uno specifico dispositivo di intervento. Si segnala che le scorte di sale da disgelo in dotazione dell'Agenzia potranno essere utilizzate in funzione di eventuali criticità che dovessero verificarsi. Si ribadisce la fondamentale importanza di una tempestiva e puntuale attuazione delle misure, soprattutto preventive, previste dai piani di emergenza neve connessi alla viabilità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, temperature gelide e rischio neve anche nel Lazio. Allerta anche per il vento

LatinaToday è in caricamento