Cronaca Sabaudia

Grandinata a Sabaudia, l'appello: chiedere lo stato di calamità

Dopo la forte precipitazione di lunedì pomeriggio che ha causato ingentissimi danni a serre, campi e strutture agricole nel territorio di Sabaudia, Coldiretti chiede di intervenire subito

La morsa del maltempo si stringe sempre più sulla provincia pontina. Le temperature sono scese drasticamente – con le minime che stamattina hanno toccato i 0 gradi - e le cime dei monti Lepini da qualche giorno sono imbiancate. Nevicate sui 300-500 metri sono previste anche per le prossime ore, mentre da domani, anche se persisterà ancora il freddo, dovrebbe tornare il sole.

Intanto, mentre già il Comune di Latina ha chiesto lo stato di calamità naturale per le devastanti conseguenze del maltempo soprattutto sul litorale, dopo la violenta grandinata di lunedì pomeriggio su Sabaudia, e il litorale del Circeo, fino a Priverno, Coldiretti ha inviato un telegramma al sindaco di Sabaudia e all’Area Decentrata dell’ufficio di Latina chiedendo proprio di attivare le procedure previste per il riconoscimento dello stato di calamità. 

“Il fenomeno temporalesco, innescato dall’afflusso di correnti fredde da Nordest che ha colpito la città di Sabaudia – ha sottolineato il direttore dell’organizzazione pontina Saverio Viola – pur rappresentando davvero uno spettacolo particolare dal punto di vista dell’immagine ha però causato ingentissimi danni a serre, campi e strutture mettendo in ginocchio le realtà agricole del territorio”.

Il centralino di Coldiretti è stato tempestato di telefonate di imprenditori agricoli che riscontrato il danno  hanno chiesto a Coldiretti Latina di intervenire. ”In questi casi – spiega il presidente di Coldiretti Latina Carlo Crocetti – come nelle altre occasioni simili, possiamo solo chiedere come abbiamo fatto di attivare le procedure previste per il riconoscimento della calamità naturale invitando quanti hanno avuto danni a segnalarlo con tempestività”.

Gli uffici di Coldiretti in queste ora stanno facendo i primi riscontri dei danni che purtroppo sono davvero notevoli. “E’ importante essere tempestivi – ribadiscono Vola e Crocetti – poiché in questi casi è fondamentale seguire quanto stabilito dalle leggi vigenti per poi avviare l’iter per lo stato di calamità. Come organizzazione siamo come d’abitudine a disposizione per fornire la nostra piena collaborazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandinata a Sabaudia, l'appello: chiedere lo stato di calamità

LatinaToday è in caricamento