Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Freddo in provincia, tregua dalla pioggia a Latina. Prevista altra neve

Sembra sotto controllo la circolazione sulle principali arterie. Ghiaccio e buche sulla Pontina, ancora bloccata la 156 verso Frosinone. Nella notte scenderanno ancora le temperature

La morsa del maltempo che sta attanagliando la provincia pontina sembra essersi leggermente allentata.

La notte appena trascorsa è apparsa tranquilla sulle principali arterie del territorio e anche questa mattina, quando la pioggia che è caduta copiosa nella giornata di ieri ha concesso una tregua, non si sono registrati particolari disagi. Dalla sede di Latina della polizia stradale fanno sapere che la situazione è sotto controllo; il traffico che si era fortemente rallentato nelle scorse ore è tornato nella normalità.

Non ci sono problemi sull’Appia; la Pontina, sulla quale permane ancora il ghiaccio da Pomezia a Roma dove ha nevicato fino a poco tempo fa, risulta ora più percorribile. Si raccomanda, pero, grande attenzione a causa del dissestato manto stradale: la forte pioggia di ieri ha generato profonde buche e grosse pozzanghere che potrebbero provocare qualche problema durante la guida.

Unico neo la 156 dove alle porte di Frosinone verso l’autostrada è ancora tutto bloccato per le abbondanti nevicate. E proprio in Ciociaria sono stati inviati alcuni vigili del fuoco del comando provinciale di Latina per prestare aiuto ai colleghi.

Le realtà più difficili rimangono quelle di Campodimele e Lenola dove nella notte ha continuato a nevicare. Qualche fiocco si è visto anche a Norma, dove rimane ancora chiusa la via Norbana a causa della caduta di massi, e a Sezze dove le scuole sono rimaste chiuse come in altri comuni lepini tra cui Maenza e Bassiano.

Bassiano, che nei giorni scorsi ha visto intervenire massicciamente la Protezione civile e anche i singoli cittadini che hanno messo a disposizione trattori per spalare la neve e con le pale hanno cosparso le strade di sale, sembra aver vissuto una nottata e una giornata nella normalità. La pioggia che ha sostituito la neve ha concesso qualche ora di tregua, anche se nelle prossime ore, come detto più volte, è previsto un ulteriore peggioramento delle condizioni meteo.

Bisognerà aspettarsi, soprattutto nella notte, una forte riduzione delle temperature che potrebbe arrivare anche sotto lo zero e portare il ritorno della neve, questa volta anche a bassa quota. Permane quindi lo stato d’allerta in tutta la provincia.

Intanto dalla Regione Lazio continua il monitoraggio della situazione e in una nota il presidente Renata Polverini “In piena collaborazione con il Dipartimento nazionale della Protezione Civile e il prefetto Franco Gabrielli, i presidenti delle Province e in coordinamento con i cinque prefetti del Lazio, Giuseppe Pecoraro (Roma), Paolino Maddaloni (Frosinone), Antonio D'Acunto (Latina), Chiara Marolla (Rieti) e Antonella Scolamiero (Viterbo), ho chiesto di intervenire affinché vengano attivati tutti i mezzi dell’esercito per coadiuvare e rafforzare le operazioni di intervento e di soccorso della task force istituita dalla Regione Lazio, proseguiti anche durante tutta la notte, per fronteggiare le situazioni di disagio e criticità segnalate alla sala operativa regionale”.

La Sala operativa e il Centro funzionale regionale della Protezione civile del Lazio continueranno ad essere attivi h24 anche con i rispettivi numeri verdi, 803555 e 800276570.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Freddo in provincia, tregua dalla pioggia a Latina. Prevista altra neve

LatinaToday è in caricamento