Cronaca

Maltrattamenti alla ex moglie, l'avvocato torna in libertà ma non potrà avvicinarsi alla donna

Era ristretto ai domiciliari dopo l'arresto dei giorni scorsi in seguito a un violento litigio. A suo carico un provvedimento di divieto di avvicinamento

E' stato rimesso in libertà l'avvocato arrestato nei giorni scorsi dalla polizia con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della ex moglie, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il professionista è stato interrogato, all'indomani dell'arresto, dal gip Pierpaolo Bortone che ieri ha sciolto la riserva sulla richiesta di revoca della misura cautelare presentata dai legali della difesa. Per l'avvocato è stata revocata la misura cautelare degli arresti domiciliari e a suo carico resta un provvedimento di allontanamento dalla casa e di divieto di avvicinamento alla ex moglie. 

Nel corso dell'interrogatorio il professionista di Latina, D.G., 44 anni, aveva risposto alle domande del giudice fornendo la propria versioen dei fatti sul violento litigio scoppiato nei giorni precedenti nell'appartamento della ex compagna. Martedì scorso la donna si era vista costretta a chiedere l'intervento della polizia. Gli agenti avevano trovato lei in lacrime e in preda a una crisi nervosa e lui in evidente stato di agitazione che urlava nel cortile del condominio. Mentre i poliziotti cercavano di riportarlo alla calma, l'avvocato ha colpito uno degli agenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti alla ex moglie, l'avvocato torna in libertà ma non potrà avvicinarsi alla donna

LatinaToday è in caricamento