menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenta lite con l’ex compagno, lei si rifugia in bagno con le figlie. Arrestato un 30enne

Il giovane in manette per maltrattamenti in famiglia a Formia; rintracciato dalla polizia dopo aver tentato di sfuggire alla cattura. A chiamare il 113 la stessa donna che, dopo l'ennesimo litigio, si era chiusa in bagno con le bimbe di 9 e 3 anni

Un ragazzo di 30 anni, noto pregiudicato, è stato arrestato dalla polizia a Formia per il reato di maltrattamenti in famiglia. L’operazione degli uomini del locale Commissariato, proprio nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

L’intervento degli agenti la notte scorsa in seguito alla chiamata al 113 da parte di una donna che, terrorizzata, chiedeva aiuto dopo essersi chiusa in bagno con le figlie di 3 e 9 anni per sfuggire all’ex compagno.

La polizia è subito giunta presso la sua abitazione, nella zona del mercato nuovo, e ha liberato la donna che ha raccontato delle continue angherie, soprusi e minacce di morte che da tempo subiva dall’uomo. Quella sera, dopo l’ennesima lite, per sfuggire alla sua violenza, si è rifugiata con le due figlie all’interno del bagno.

Il 30enne che, poco prima dell’arrivo della Volante per  tentare di sfuggire alla cattura si era allontanato dalla casa, dopo u’attenta attività di rintraccio è stato  fermato poco distante dall’abitazione e portato al Commissariato.

Dopo l’arresto e le formalità di rito, è stato associato presso la casa Circondariale di Cassino, per essere giudicato dalla competente autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento