rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Priverno

Insulta i genitori poi li chiude in casa, giovane in manette per maltrattamenti

Protagonista un 30enne di Priverno arrestato dai carabinieri. Al giudice ha detto che era solo una discussione ma resta in carcere

E’ finito in carcere per avere insultato e offeso i genitori e per averli chiusi in casa. Protagonista dell’episodio un 30enne di Priverno arrestato dai carabinieri con l’accusa di maltrattamenti in famiglia

Il giovane, secondo la ricostruzione degli investigatori che sono intervenuti, avrebbe ingiuriato pesantemente il padre e la madre poi li avrebbe chiusi all’interno nell’appartamento dove vivono impedendo così ad entrambi di uscire. Questa mattina P.V., queste le sue iniziali, è stato interrogato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone. Al magistrato ha raccontato che tra lui e i genitori ci sarebbe stata una semplice discussione relativa al loro stato di salute.

Al termine dell’interrogatorio il gip ha convalidato il fermo e confermando la custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulta i genitori poi li chiude in casa, giovane in manette per maltrattamenti

LatinaToday è in caricamento