Cronaca

Minaccia di buttare la moglie dalla finestra e le punta un coltello in testa: arrestato

Ennesimo caso di violenze e maltrattamenti in famiglia. A Terracina è finito ai domiciliari un uomo di 48 anni, arrestato dalla polizia

Ancora un caso di maltrattamenti in famiglia, l'ennesimo. Agli arresti domiciliari un uomo di Terracina di 48 anni, responsabile di ripetute aggressioni consumate all'interno delle mura domestiche verso la moglie. La donna, nell'illusione di salvare la famiglia, aveva scelto di non denunciare e di non recarsi mai in ospedale, neanche quando le violenze fisiche l'avevano ferita. 

La vittima veniva offesa, minacciata e picchiata. In un'occasione, lo scorso dicembre, durante una violenta aggressione il marito aveva minacciato di gettarla dalla finestra, le aveva lanciato oggetti e aveva poi afferrato un coltello da cucina puntandoglielo alla testa. Solo l'intervento dei tre figli minorenni della coppia e la richiesta di aiuto alla polizia aveva evitato conseguenze peggiori.

Le attività investigative della squadra anticrimine del commissariato di Terracina hanno consentito di ricostruire alcuni degli episodi avvenuti nell’abitazione e di chiedere ed ottenere un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento alla vittima, notificato ed eseguito due mesi fa.

I servizi di polizia predisposti a tutela della donna hanno però permesso di accertare che le violenze non sono mai cessate e che l'uomo continuava a frequentare l'abitazione e a violare il divieto avvicinandosi non solo alla moglie ma anche ai suoi parenti. Alla luce di quanto ricostruito dagli agenti, è stato dunque richiesto un aggravamento della misura cautelare che il tribunale ha accolto, disponendo per l'uomo gli arresti domiciliari.

        

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di buttare la moglie dalla finestra e le punta un coltello in testa: arrestato

LatinaToday è in caricamento