rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Centro / Piazza della Libertà

“Fermare la strage”: le croci della strada sotto la Prefettura

Delle Cave (Familiari vittime della strada) al terzo giorno di sciopero della fame: "Il sindaco non si interessa, ma serve la sorveglianza dei vigili urbani"

Una distesa di croci di legno sul piazzale d’ingresso della Prefettura di Latina. Su ciascuna di loro penzola, legata a un sottile spago, la foto di un giovane strappato alla vita da un incidente stradale. Un piccolo triste elenco di nomi di ragazzi morti negli ultimi anni a causa di drammi della strada, talvolta perdendo il controllo del proprio mezzo, altre volte investiti da altre vetture per l’imprudenza altrui. A questo hanno dato vita, questa mattina, i rappresentanti dell’associazione “Familiari delle vittime della strada”, che in seguito hanno incontrato il Prefetto di Latina Antonio D’Acunto.

L’iniziativa nasce a pochi giorni dalle tragedie stradali che hanno prodotto altri tre morti. Il presidente dell’associazione, Giovanni Delle Cave, è al terzo giorno del suo personale sciopero della fame. Chiede che l’automobilista che ha causato l’incidente stradale di via Sabotino, in cui ha perso la vita una coppia, finisca in carcere. E che sia intensificata la presenza della polizia locale sulle strade cittadine di Latina.

Manifestazione Familiari vittime della strada in Prefettura

Non è pensabile che in un paese di 120mila abitanti – sottolinea Delle Cave – stacchino dal servizio alle 20. Chiediamo con tutta la nostra forza la loro presenza anche serale su tutto il territorio urbano. Non si può delegare tutto ai carabinieri e alla polizia, che già fanno molto e hanno altri compiti da assolvere”. Per il presidente dell’associazione la presenza delle forze dell’ordine è un deterrente contro i comportamenti azzardati alla guida.

Delle Cave non lesina una stoccata all’amministrazione comunale e al primo cittadino Giovanni Di Giorgi: “Il sindaco non si è nemmeno degnato di una parola sul massacro che si è consumato negli ultimi giorni. Il Comune deve prendersi le sue responsabilità. Noi vogliamo vincere la nostra battaglia per la maggior presenza dei vigili urbani sulle strade”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Fermare la strage”: le croci della strada sotto la Prefettura

LatinaToday è in caricamento