Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Da Torino, il musicista pontino Marco Lo Russo in mondovisione

Le note della sua fisarmonica accompagneranno le celebrazioni per l’ostensione Straordinaria della Sacra Sindone a Torino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Le note della fisarmonica del musicista pontino accompagneranno le celebrazioni per l’ostensione della Sacra Sindone a Torino.

Sabato 30 marzo il maestro Marco lo Russo sarà collegato in mondo visione dalla Cattedrale di Torino per l’ostensione Straordinaria della Sacra Sindone. La celebrazione sarà soltanto "televisiva": non è previsto l’accesso alla Cattedrale se non per un gruppo ristretto di ammalati con i loro accompagnatori, e di giovani che hanno iniziato il cammino del Sinodo.

L'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, presentando l’iniziativa, ha precisato il significato e i termini di questo «evento» straordinario: offrire ai telespettatori di tutto il mondo, le immagini della Sindone, nel contesto di preghiera proprio del Sabato Santo, come occasione di riflessione sulla sofferenza e la morte del Cristo, e sul dolore nel mondo di oggi.

L’iniziativa dell’ostensione televisiva si colloca nell’ambito dell’Anno della Fede voluto da Benedetto XVI e, ancora una volta il maestro Lo Russo è stato scelto per sottolineare un momento così importante per la vita dei cattolici in Italia e nel mondo, nel corso del programma televisivo di RAI 1, dell'Ostensione straordinaria della Sindone di Sabato Santo, sarà trasmesso un videomessaggio di Papa Francesco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Torino, il musicista pontino Marco Lo Russo in mondovisione

LatinaToday è in caricamento