rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
La solidarietà / Fondi

In ospedale a Londra dopo l’aggressione, non si ferma la gara di solidarietà per Marco Pannone

Grazie all’impegno della Pro Loco di Fondi raccolti quasi 10mila euro inviati alla famiglia che assiste il 25enne da oltre un mese; stazionarie, e serie, le sue condizioni

Non si ferma la gara di solidarietà per Marco Pannone, il giovane 25enne di Fondi ricoverato in ospedale a Londra da oltre un mese in seguito ad una violenta aggressione. Grazie all’impegno della locale associazione Pro Loco, infatti, sta continuando ancora in questi giorni la raccolta fondi per aiutare i familiari del ragazzo che dallo scorso dicembre sono nella capitale inglese al fianco del 25enne. 

Come fanno sapere proprio dalla Pro Loco di Fondi, infatti, è stato effettuato un terzo bonifico e la somma attualmente raccolta è arrivata a 9.134,00 euro. “Per il ragazzo vigliaccamente aggredito a Londra ai primi di dicembre scorso non si spegne il calore umano, la solidarietà e le preghiere da parte dei fondani e da altre località” commentano dall’associazione.

Al momento, da quanto si apprende, le condizioni di Marco Pannone, aggredito e picchiato davanti al pub di Brixton in cui lavorava come cameriere nella notte tra il 2 e il 3 dicembre, restano stazionarie e serie: il giovane resta sempre ricoverato in terapia intensiva al King’s College Hospital di Londra. I suoi genitori gli restano accanto stretti nel dolore, ma confortati dalle notizie di tante persone che si sono mobilitate per alleviare concretamente le loro difficoltà economiche.

La raccolta di denaro intanto continua soprattutto utilizzando l'Iban intestato all'associazione Pro Loco Fondi IT77M0200873971000102768396, indicando nella causale: Aiutiamo Marco Pannone e i suoi familiari. Che è trasparente e verrà puntualmente rendicontata con cura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In ospedale a Londra dopo l’aggressione, non si ferma la gara di solidarietà per Marco Pannone

LatinaToday è in caricamento