Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

“Mare Sicuro", week end intenso per gli uomini della capitaneria

Soccorse 7 persone nel mare di Ponza e Ventotene; i controlli hanno invece portato alla denuncia di titolare di una attività di noleggio di attrezzature balneari a Minturno. Amanti del kite-surf nel mirino a Fondi

Fine settimana intenso per gli uomini della guardia costiera di Gaeta che, nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro” a tutela della sicura e corretta fruizione degli arenili e del mare, hanno lavorato in lungo e in largo nel sud pontino e sulle isole.

Sabato nei pressi di Ventotene sono state soccorse quattro persone che si trovavano a bordo di un’imbarcazione quando la stessa, per un’avaria al motore, è divenuta ingovernabile. Domenica, invece, gli uomini della capitaneria di porto sono intervenuti a Ponza per soccorrere una donna caduta dagli scogli e poi per il trasbordo d’emergenza di due persone colte da malore mentre erano in navigazione al traverso di “Cala Brigantina”.

“Questi intervento - commentano dalla guardia costiera di Gaeta - si sono aggiunti ai quotidiani interventi che ogni giorno lungo gli 8.000 Km di coste italiane la Guardia Costiera effettua a garanzia della salvaguardia della vita umana in mare a favore di tutti i cittadini, italiani e stranieri, con mezzi aerei e navali”.   

Per quanto riguarda la Polizia Marittima il week end è stato caratterizzato da un’intensa attività in mare ed a terra da parte di autopattuglie ed unità navali dipendenti. Nella giornata di domenica è stato infatti denunciato il titolare di una attività di noleggio di attrezzature balneari di Marina di Minturno il quale, abusivamente, aveva occupato la porzione di “spiaggia libera” prospicente la propria attività commerciale con decine di lettini ed ombrelloni, titolare anche diffidato all’immediata rimozione degli apprestamenti abusivi, restituendo così alla pubblica fruizione il tratto di “spiaggia libera” indebitamente sottratto ai bagnanti.

Inoltre, per vigilare sulla sicura convivenza di balneazione ed attività diportistiche, nel corso del fine settimana sono stati disposti specifici servizi di vigilanza sul litorale di Fondi, meta degli amanti del kite-surf, per accertare l’effettivo impiego da parte degli sportivi dei previsti “corridoi di lancio” necessari per raggiungere le aree ove è possibile praticare in sicurezza l’attività sportiva (che si ricorda essere oltre i di 500 metri dalla battigia lungo le coste sabbiose, 200 metri nei pressi di coste rocciose).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Mare Sicuro", week end intenso per gli uomini della capitaneria

LatinaToday è in caricamento