Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Terracina

Mare sporco anche a Terracina, Comune diffida il Consorzio di Bonifica

Lettera dell'assessore all'Ambiente Maragoni al presidente del Consorzio per il riversamento in mare del materiale accumunato presso le griglie dei canali di competenza dell'Ente

Un episodio analogo si era verificato nei giorni scorsi anche nel capoluogo.

E se a Latina le lamentele dei bagnanti che si sono recati al mare trovandosi davanti la brutta sorpresa delle acque sporche con liquami e schiume che impedivano di fare il bagno sono state ascoltate dagli esponenti del Pd, a Terracina ad intervenire è stata l’amministrazione comunale, nella persona dell’assessore all’Ambiente Loreto Maragoni.

Nella mattinata di ieri Maragoni ha inviato una lettera di diffida al presidente del Consorzio della Bonificazione dell’Agro Pontino per il riversamento in mare del materiale accumunato presso le griglie dei canali di competenza dell’Ente.

“Negli ultimi giorni – afferma l’assessore Loreto Maragoni - diverse sono state le segnalazioni giunte in Comune da parte di turisti e cittadini che lamentavano la presenza di “schiuma marrone e alghe” nel tratto di mare compreso tra l’Hotel, l’Approdo e il fiume Sisto; fatti evidenziati anche dalla stampa locale che creano grave nocumento all’economia turistica e al decoro della Città di Terracina”.

“Per tale ragione ho inteso diffidare il Consorzio della Bonificazione dell’Agro Pontino, perché se tali accadimenti si dovessero verificare anche in futuro l’amministrazione comunale di Terracina si vedrà costretta a segnalare i gravi inconvenienti, anche igienico sanitari, alla Procura della Repubblica e ad adire le via legali per la richiesta di risarcimento del danno ambientale, commerciale e all’immagine turistica della città”.

“Vorrei rilevare – termina l’assessore Maragoni – come l’amministrazione comunale sul tema ambientale stia perseguendo, seppur faticosamente, strade virtuose per consegnare ai cittadini un luogo migliore dove vivere o trascorrere una tranquilla vacanza, e non saranno di certo vicende di questo tipo a fermare il cammino intrapreso”.

La lettera, per conoscenza, è stata inviata anche al Prefetto di Latina e all’assessore all’ambiente della Regione Lazio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare sporco anche a Terracina, Comune diffida il Consorzio di Bonifica

LatinaToday è in caricamento