Cronaca

“Marina di Latina dimenticata”, Pd e Fioravante bacchettano il Comune

I consiglieri del Partito Democratico e Marco Fioravante sulla mancanza degli interventi dell'amministrazione. Le ricriminazioni: Pua e Progetto Plus a rilento

L’estate è ormai alle porte, e anche se il meteo sembra non darci ragione, la bella stagione sta per iniziare.

La marina di Latina, con il Piano di utilizzazione degli arenili e il Progetto Plus, entra così di prepotenza negli inteventi dell’opposizione con Pd e Marco Fioravante come capofila.

PD - “Lavorando con i tempi contingentati e senza inutili particolarismi si può arrivare all’estate 2013 con il piano di utilizzazione degli arenili già avviato”. I consiglieri comunali del Partito democratico Fabrizio Mattioli, Claudio Moscardelli e Fabrizio Porcari suggeriscono al Comune di Latina di ottimizzare i tempi per la redazione del Pua.

Il problema, secondo gli esponenti del Pd, è uno solo e legata ad una questione di tempo; “A meno di un mese dalla scadenza prevista per la metà di giugno per l’avvio delle procedura – commenta Fabrizio Porcari – in Commissione Urbanistica non si è mai discusso del Pua”.

Eppure, come fanno sapere i tre consiglieri, “si tratta di un iter lungo e burocratizzato. La prassi si avvia con la proposta (il cui termine è in scadenza), poi c’è la pubblicazione per le eventuali osservazioni, fino alla delibera di approvazione del Pua contenente le controdeduzioni. A quel punto il documento va sottoposto alla valutazione ambientale strategica della Regione Lazio per verificare che non ci siano abusi, si va, dunque, in conferenza di servizi, sempre fermo il coinvolgimento della Regione Lazio, per l’adozione del Piano di utilizzazione degli arenili. Solo alla fine di questo articolato percorso il documento approda in consiglio comunale per l’approvazione definitiva. Entra in vigore solo con la pubblicazione sul Burl”.

Non c’è stata nessuna indicazione politica della maggioranza ai suoi consiglieri – commenta Claudio Moscardelli -. Su questo argomento, come sulla questione dei campeggi, il centrodestra dimentica una delle risorse più importanti della città, la marina, che in un periodo di crisi come questo potrebbe rilanciare l’economia”.

Il turismo come bacino di ripresa economica, dunque, nella visione del Partito democratico va sostenuto con atti veri e concreti. “Riuscendo a non perdere tempo – aggiunge Fabrizio Mattioli – il Pua, compreso dell’iter dei bandi, potrebbe entrare in vigore per l’estate del prossimo anno”. “Vigileremo su tempi modi e contenuti” concludono i consiglieri Mattioli, Moscardelli e Porcari.

MARCO FIORAVANTE - Il consigliere comunale Marco Fioravante scrive ai presidenti delle commissioni Urbanistica e Lavori Pubblici in merito agli interventi previsti sulla Marina di Latina.

“Si sta sviluppando sulla stampa, ormai da mesi, un continuo dibattito circa gli interventi che il Comune di Latina sta cercando di farsi finanziare dalla Regione Lazio tramite il bando del cosiddetto Progetto Plus – scrive Marco Fioravante -. La zona di intervento è quella della Marina di Latina. Con pazienza ho aspettato che il confronto fosse riportato nelle sedi naturali delle Commissioni Comunali. Il tempo scorre e la maggioranza continua a discutere rannicchiata al suo interno senza alcun interesse per il contributo che anche le altre forze politiche presenti in consiglio comunale potrebbero dare”.

“La Marina di Latina – continua la lettera che Fioravante protocollerà oggi in Comune -, ritenuta strategica e fondamentale in campagna elettorale, viene poi, di fatto, trascurata. La questione è tornata ad essere affrontata in modo frammentario, senza una visione complessiva. Uno degli esempi più significativi resta l’episodio di via Massaro, strada ritenuta prima importante per decongestionare la Lungomare e la Strada Litoranea, ed oggi lasciata colpevolmente incompiuta. O come sono rimasti nel limbo delle buone intenzioni e degli annunci giornalistici il Piano dei Campeggi e del Piano di Utilizzazione degli Arenili (P.U.A.). Questo modo di amministrare – afferma Fioravante - è da censurare”.

“E' paradossale e vicino all'incredibile ma il tema della Marina di Latina non è mai stato posto all'ordine del giorno nelle commissioni consiliari competenti. Premesso tutto ciò chiedo la convocazione di una seduta congiunta delle due commissioni Urbanistica e Lavori Pubblici con un unico argomento: il “Progetto Plus” .
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Marina di Latina dimenticata”, Pd e Fioravante bacchettano il Comune

LatinaToday è in caricamento