Cronaca

Scandalo in Tribunale: scarcerata ex vicequestore. Tra gli altri c'è chi nega e chi resta in silenzio

Obblighi di firma per Angela Lusena Sciarretta, suocera del giudice Antonio Lollo, ascoltato a Roma. L'imprenditore Granato respinge le accuse. Il commercialista Viola si avvale della facoltà di non rispondere

Sono iniziati questa mattina gli interrogatori di alcuni dei nove arrestati per lo scandalo mazzette in Tribunale. A Latina è stata ascoltata Angela Lusena Sciarretta, la suocera del giudice Antonio Lollo: ha risposto alle domande del giudice per le indagini preliminari Laura Matilde Campoli, in relazione all'accusa che giustificava la custodia cautelare, quella della detenzione di una pistola. 

La donna, ex vicequestore, ha risposto alle domande spiegando che l'arma era di proprietà del marito e non era mai stata nella sua disponibilità. Al termine della riserva, il gip ha convalidato l'arresto e disposto come misura quella degli obblighi di firma. Si trovava ai domiciliari.

Sempre a Latina sono stati ascolti il commercialista Marco Viola che si è avvalso della facoltà di non rispondere ma che dovrebbe essere sentito anche dal gip di Perugia. L'imprenditore Luca Granato, invece, ha risposto respingendo le accuse, dichiarandosi estraneo a quanto gli viene contestato. 

A Roma, invece, è stato ascoltato il giudice Antonio Lollo: ancora non si conosce l'esito dell'interrogatorio ma, da alcune indiscrezioni, sembra che anche lui si sia avvalso della facoltà di non rispondere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo in Tribunale: scarcerata ex vicequestore. Tra gli altri c'è chi nega e chi resta in silenzio

LatinaToday è in caricamento