Cronaca Cisterna di Latina

Mense scolastiche, Donne Cisternesi: chiesta più trasparenza

Anna Criscuolo e MariaGrazia Vitelli, Donne Cisternesi del Gruppo Cittadini Cisternesi, accendono i riflettori sul caso delle mense scolastiche

Trasparenza e chiarezza nell’assegnazione del servizio mensa scolastica a Cisterna. Questa la richiesta delle Donne Cisternesi del Gruppo Cittadini Cisternesi, Anna Criscuolo e MariaGrazia Vitelli.

“Attese inutili, la gara d’appalto per l’assegnazione della mensa scolastica, è stata prorogata da dicembre 2012 a Giugno 2013. Ci si chiede il motivo, visto che giungono lamentele da parte di alcune ditte partecipanti manifestando incomprensioni ai motivi di tale decisione di proroga” spiegano la Criscuolo e la Vitelli.

“A quanto ci risulta, si è presa tale decisione incaricando la ditta già assegnataria degli anni precedenti alla distribuzione degli alimenti nelle scuole per altri 6 mesi. Ci chiediamo, a cosa serve allora indire una gara d’appalto per un anno se si incarica la Ditta direttamente per metà dello stesso?” chiedono all’assessorato di Cisterna.

“Ci siamo visti presentare da parte delle ditte in questione numerose richieste di aiuto, rispetto all’incresciosa e irrispettosa situazione creatasi. A noi pare incomprensibile, arrivare alla gara per poi prorogarla. Quali canoni di valutazione hanno portato e permesso la riconferma temporanea della ditta precedente? Ci sembra doveroso escludere la mancanza di tempo, pare improponibile una giustificazione in questo verso, allora quale potrebbe essere l’inevitabile ostacolo al normale svolgimento della gara? Secondo noi, a questo punto, l’amministrazione comunale dovrebbe prendere atto che l’ufficio preposto non ha svolto in maniera inequivocabile l’incarico affidatogli, e di conseguenza verificare se sono state adottate le giuste e doverose tutele di tutte le parti. Di conseguenza, noi ci impegneremo a tenere informata l’opinione pubblica su come verrà gestita l’attribuzione della gara mensa nelle scuole”.

“Cogliamo l’occasione per suggerire a tutte le ditte di Cisterna di Latina, aventi i requisiti necessari, di attivarsi per partecipare alla gara d’appalto, favorendo in questo modo la ricrescita economica e lavorativa della città. Siamo convinti  - concludono Anna Criscuolo e MariaGrazia Vitelli - che per espletare l’incarico assunto dall’amministrazione comunale verso i cittadini, debba prendere in considerazione tutti gli accorgimenti in merito alla questione esposta per evitare un precedente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche, Donne Cisternesi: chiesta più trasparenza

LatinaToday è in caricamento