Cronaca

Metrolatina non molla, ricorso in Appello per il risarcimento da 32 milioni di euro

La società che doveva realizzare l’opera ha impugnato la sentenza di primo grado che ha respinto la richiesta. Udienza il 15 novembre

Metrolatina, la società che doveva realizzare la metropolitana leggera di superficie nel capoluogo pontino, ha presentato ricorso alla Corte di Appello contro la sentenza del Tribunale civile di Roma che a febbraio dello scorso anno aveva respinto la richiesta di risarcimento da quasi 32 milioni di euro per le spese sostenute e per il danno subito dal mancato avvio dell'opera. Con quel pronunciamento i giudici hanno stabilito in sostanza che l'Amministrazione comunale non avrebbe potuto assumere l'impegno economico per la realizzazione dell'opera senza la necessaria copertura.

“Sull’Amministrazione comunale  - si legge nella sentenza di primo grado - non può gravare l’onere del contributo regionale, che costituisce un elemento pregiudiziale, decisivo, sul quale il Concessionario, in qualità di soggetto promotore, ha basato l’intero quadro economico di sostenibilità dell’opera pubblica e di sostenibilità della sua gestione”. Ma la Spa ha deciso di impugnare la sentenza e chiederne la riforma e il ricorso sarà discusso nell’udienza fissata per il 15 novembre prossimo a Roma. Il Comune di Latina si costituirà in giudizio con l’avvocato Francesco Cavalcanti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metrolatina non molla, ricorso in Appello per il risarcimento da 32 milioni di euro

LatinaToday è in caricamento