rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Sezze

Dopo le minacce all’ex sfonda la porta di casa e picchia il nuovo compagno: arrestato

A Sezze un giovane di 28 anni in manette per atti persecutori. Dopo aver minacciato ed ingiuriato la ragazza su WhatsApp si è presentato a casa di lei dove ha aggredito con calci e pugni il nuovo fidanzato. Provvidenziale l'arrivo dei carabinieri

Dopo aver minacciato l’ex ha aggredito il nuovo compagno di lei: provvidenziale l’intervento dei carabinieri che hanno evitato che la situazione degenerasse e lo hanno arrestato. 

Protagonista un ragazzo di 28 anni di origini romene residente a Sezze, finito in manette nella serata di ieri, martedì 24 maggio, nel centro lepino. 

Tutto è iniziato intorno alle 21 quando il giovane attraverso WhatsApp ha iniziato ad ingiuriare e minacciare di morte una 23enne sua connazionale, anche lei residente a Sezze, con la quale aveva intrattenuto, nel recente passato, una relazione sentimentale. 

Mezz’ora più tardi il 28enne si è presentato presso l’abitazione della vittima e dopo aver sfondato la porta di ingresso ha aggredito con calci e pugni il nuovo compagno della ragazza. 

L’immediato intervento dei carabinieri ha consentito di bloccare il giovane, evitando che la situazione potesse ulteriormente degenerare. 

Il 28enne è stato arrestato per atti persecutori e trattenuto nelle camere di sicurezza, nelle more della celebrazione del rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le minacce all’ex sfonda la porta di casa e picchia il nuovo compagno: arrestato

LatinaToday è in caricamento