Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Minacce al giudice, campagna in rete con l'hashtag #stoconaielli

L'intera città si mobilità dopo l'inquirente intimidazione al giudice Lucia Aielli; nelle scorse ore al via una campagna mediatica su twitter e su Facebook. Manifestazione davanti al tribunale il 28 novembre

Un’intera città al fianco del giudice Lucia Aielli, vittima nei giorni scorsi di un’inquirente intimidazione.

Mentre per il 28 novembre, data in cui secondo le finte epigrafi affisse in centro a Latina lo scorso mercoledì 19 novembre si sarebbero dovuti tenere i funerali del giudice, è prevista una grande manifestazione davanti al tribunale di Latina a cui prenderà parte non solo il mondo della giustizia, ma anche gli studenti al fianco dell’associazione Libera e anche singoli cittadini, in queste ore si è mobilitata anche la rete.

Sta riscuotendo, infatti, un grande successo la campagna mediatica lanciata su twitter e su Facebook con l’hashtag #stoconaielli.

“Dopo le minacce di morte al giudice Lucia Aielli non possiamo non reagire!! Il nostro territorio ha bisogno di un forte segnale di legalità!” scrivono i promotori nella pagina pubblicata sul social network

“Dobbiamo riflettere su ciò che è successo e non dimenticare. Con quei necrologi non è stata attaccata solo un magistrato, una onesta lavoratrice, una madre, una donna ma l'intero concetto di giustizia e legalità.

Non si può tacere a tutto questo!! Dobbiamo far sì - proseguono - che eventi di questo genere non accadano mai più e che le persone che ogni giorno fanno il loro dovere e con coraggio affrontano le mafie, la criminalità e le ingiustizie non abbiano più bisogno di una scorta”.

LA PROPOSTA: "IL 28 NOVEMBRE SIA IL GIORNO DELL'ORGOGLIO ANTIMAFIA"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al giudice, campagna in rete con l'hashtag #stoconaielli

LatinaToday è in caricamento