rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
IL FATTO

Aggressione e minacce al giudice Cario, la solidarietà del mondo forense e politico

Ordine degli avvocati e sindaco di Latina hanno espresso la loro vicinanza al magistrato dopo l'episodio di lunedì mattina in Tribunale

Pioggia di messaggi di solidarietà al giudice Giuseppe Cario, vittima lunedì mattina di un’aggressione da parte della madre di Gianluca Tuma che si è presentata davanti la porta della stanza del magistrato, al primo piano del Tribunale di Latina urlando minacce per chiedere la scarcerazione del figlio, arrestato il 2 novembre nell’ambito dell’operazione ‘Ottobre Rosso’.

Dopo la nota dell'Associazione magistrati ad esprimere vicinanza al giudice, firmatario dell’ordinanza cautelare, numerosi componenti della comunità forense di Latina. "Credo che ogni uomo di legge debba fare quadrato, senza se e senza ma, attorno a tutti quei magistrati impegnati in prima linea nel contrasto alla criminalità – sottolinea l'avvocato Giulio Vasaturo- minacce ed intimidazioni personali verso chi amministra la giustizia sono purtroppo quanto mai ricorrenti nel circondario pontino ed è questo un dato estremamente allarmante. Al giudice Cario - conclude l'avvocato Giulio Vasaturo - va rivolta la massima solidarietà per questo ennesimo ed intollerabile episodio di cui va colta l'estrema gravità".

Parole di vicinanza anche dal commissario dell’Ordine degli avvocati di Latina Giacomo Mignano il quale a nome di tutti gli iscritti al foro parla di un “episodio gravissimo che fornisce solo l'ultima prova della forte pressione che esiste negli uffici giudiziari di Latina e colpisce tutti gli operatori della giustizia, dai cancellieri al Presidente. A nome di tutti gli avvocati auspico che il clima possa rasserenarsi e comunque vanno rafforzati i controlli all'ingresso del palazzo di giustizia. Giudici e avvocati debbono poter prestare il loro servizio in totale serenità per rispetto dei loro ruoli, dei cittadini e della nostra Costituzione".

Anche il sindaco di Latina Damiano Coletta ha espresso la sua personale solidarietà e quella dell’intera amministrazione comunale sottolineando come “l’aggressione subita dal giudice Giuseppe Cario è inaccettabile, un gesto che merita una ferma condanna, senza se e senza ma. Tutta la città – ha aggiunto il primo cittadino - è al fianco del dottor Cario.

Vicinanza al magistrato pontino anche da parte di Marco Omizzolo. “Tutta la mia solidarietà al giudice Cairo del Tribunale di Latina – commenta il sociologo dell’Eurispes - oggetto di una gravissima aggressione all'interno del Tribunale. Il giudice Cairo è persona molto seria e competente, da sempre impegnato in favore della legalità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione e minacce al giudice Cario, la solidarietà del mondo forense e politico

LatinaToday è in caricamento