Prima rifiuta i controlli, poi minaccia gli agenti con le forbici e scappa: arrestato

L’uomo di 40 anni deve rispondere di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale: è stato condannato a sei mesi di reclusione con la misura cautelare dell’obbligo di firma

Momenti concitati nel pomeriggio di venerdì 22 maggio nella zona di via Pier Luigi Nervi a Latina dove si è reso necessario l’intervento della polizia. 

Gli agenti, impegnati nei controlli tesi alla prevenzione ed al contrasto dei reati in genere e al rispetto delle prescrizioni imposte dal Dpcm in materia di contenimento del coronavirus, sono giunti sul posto in seguito ad una telefonata al 113 che segnalava la presenza di persone che arrecavano disturbo. 

Gli uomini della Squadra Volante arrivati nei pressi di un bar hanno subito notato uno straniero che, in stato di agitazione, inveiva contro i clienti; non solo, ma alla richiesta dei poliziotti di esibire i documenti si è rifiutato con una “atteggiamento di sfida”. Nello stesso tempo, “a suo sostegno e supporto”, spiegano dalla Questura, è arrivato un altro uomo, un 40enne di origini senegalesi, che in stato di evidente agitazione ha protestato contro i poliziotti, oltraggiandoli ed ingiuriandoli lamentando che erano state tolte alcune panchine poste nelle vicinanze, deliberatamente per danneggiarli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento dei controlli, anche lui si è rifiutato di esibire i documenti d’identificazione, aggredendo sia verbalmente che fisicamente gli agenti; in un secondo momento, dopo essersi diretto all’interno di un bar, con un bicchiere di vetro ha continuato nelle minacce contro i poliziotti prima di riuscire ad impossessarsi di un paio di forbici, mostrando l’intenzione di volerli colpire. Poi, mentre gli agenti hanno cercato di avvicinarsi è scappato all’interno di un palazzo. Una fuga durata ben poco: grazie anche all’intervento di altre pattuglie, l’uomo è stato rintracciato e costretto a consegnarsi. Arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, nella giornata di ieri è stato condannato a sei mesi di reclusione con la misura cautelare dell’obbligo di firma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

  • Coronavirus, 28 nuovi casi nel Lazio. Regione: “In provincia di Latina positiva una bambina”

  • Coronavirus al Circeo, un caso di rientro dal Messico. Il sindaco: “Il Covid non è sconfitto”

Torna su
LatinaToday è in caricamento