Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Minaccia di morte un’operatrice del centro di accoglienza, arrestato. Voleva essere ospitato

In manette a Norma un 36enne di origini nigeriane al quale era stata revocata la misura di accoglienza emessa dalla Prefettura. Si è scagliato anche contro i carabinieri

Un uomo di 36 anni di origini nigeriane è finito in manette a Norma per i reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e per tentata estorsione. 

L’arresto in seguito all’intervento dei carabinieri presso una casa di accoglienza per richiedenti asilo. 

L’uomo, già ospite presso la struttura, nonostante la revoca della misura di accoglienza emessa dalla Prefettura di Latina, aveva minacciato di morte un’operatrice del centro chiedendo di essere ospitato. Non solo, ma all’arrivo dei carabinieri si è scagliato contro di loro ed è stato bloccato solo dopo una breve colluttazione.

Arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di morte un’operatrice del centro di accoglienza, arrestato. Voleva essere ospitato

LatinaToday è in caricamento