Minacce alla responsabile di un centro di accoglienza, 20enne denunciato

Ad Aprilia i carabinieri hanno indagato su alcuni atti intimidatori ai danni della sede di una cooperativa che gestisce un centro per richiedenti asilo. Identificato il responsabile, si tratta di un giovane del luogo

In seguito ad alcuni atti intimidatori ai danni della sede di una cooperativa che gestisce l’accoglienza dei richiedenti asilo ad Aprilia, sono scattate nei giorni scorsi una serie di indagini dei carabinieri della stazione locale. Gli approfondimenti hanno consentito di rintracciare e denunciare un ragazzo di 20 anni, residente ad Aprilia, responsabile di minaccia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le minacce erano state rivolte alla responsabile della cooperativa che si occupa della gestione del centro di accoglienza per rifugiati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento