Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

L'esercito degli ambulanti bambini: carichi di borse per vendere merce ai bagnanti

Un altro caso anche sul litorale di Formia, dopo quelli di Terracina e San Felice Circeo. Minori stranieri "utilizzati" come venditori ambulanti sulle spiagge della provincia

Carico di borse pesantissime e stracolme di vestiti. Borse troppo grandi persino per un adulto. Lui un piccolo venditore ambulante straniero, lungo la spiaggia di Santo Janni a Formia, ha stretto il cuore di tanti. Perché in spiaggia, ma a giocare tra tuffi e rastrelli, c'erano tanti suoi coetanei e ragazzini ancor più grandi, in preda a quella spensieratezza che solo l'estate può dare.

Ambulante minorenne tra i bagnanti a Formia. IL VIDEO

Cercava di piazzare la merce tra villeggianti annoiati e qualcuno che, mosso a compassione, ha provato ad offrirgli un gelato. Senza esito perché una sosta avrebbe comportato l'eventuale perdita di potenziali acquirenti. Nessuno dei tanti pubblicizzati controlli era in atto lungo la spiaggia quando quel bimbo, quasi arrancando, ha esposto la mercanzia, pregando nell'acquisto anche di un solo fermaglio per capelli. Perché nessun incasso quasi certamente avrebbe portato una razione di botte. Chi consente tutto ciò? Perché i titolari dei lidi, invece di continuare a servire granite ai clienti, non allertano le forze dell'ordine. Chiedere maggiore controlli e sicurezza è cosa da tutti. Avere il coraggio di mettere il 'dito nella piaga' è cosa da pochi.

Da Terracina a San Felice Circeo, bambini "ambulanti" sulle spiagge pontine

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'esercito degli ambulanti bambini: carichi di borse per vendere merce ai bagnanti

LatinaToday è in caricamento