Minturno, evaso dai domiciliari viene sorpreso dai carabinieri a Cellole. Arrestato di nuovo

Ancora una volta in manette un uomo di 34 anni; era in auto con un 44enne trovato in possesso di un grammo di cocaina e segnalato alla Prefettura

Evaso dai domiciliari è stato sorpreso dai carabinieri nel casertano: è stato arrestato di nuovo un uomo di 34 anni di Minturno. I fatti nella giornata di giovedì 11 aprile tra il sud pontino e la provincia di Caserta. 

Nonostante fosse sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, l’uomo si è allontanato dalla sua abitazione. E’ stato notato da un carabinieri libero dal servizio nella zona di Mondragone mentre era all’interno di un’auto che si dirigeva verso Minturno. Subito è stato predisposto un servizio da parte dei carabinieri che lo hanno intercettato e fermato a Cellole, lungo la Domiziana. 

Nel corso degli accertamenti i militari hanno eseguito perquisizioni anche sull’auto in cui viaggiava l’uomo trovando il conducente, un 44enne anche lui residente a Minturno, in possesso di un grammo di cocaina. Quest’ultimo è stato segnalato alla Prefettura per detenzione di stupefacenti per uso personale. 

Il 34enne, invece, è stato arrestato per evasione; dopo le formalità di rito come disposto dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della stazione di Scauri in attesa della celebrazione del rito direttissimo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

Torna su
LatinaToday è in caricamento