rotate-mobile
Cronaca Minturno

Spara ai proprietari di casa che chiedono l'affitto

Giudizio immediato per Ciro Milo. L'arma nascosta in spiaggia dopo il raid di piombo

Ha aperto il fuoco contro tre persone che avevano raggiunto la sua abitazione a Minturno, dove si trovava agli arresti domiciliari. Tutto era legato al mancato pagamento di alcuni mesi di affitto della casa dove alloggiava Ciro Milo, 31enne di Mondragone. Così quest'ultimo la sera del 28 marzo scorso ha preso la sua arma e ha esploso alcuni colpi contro una Fiat Multipa a bordo della quale c'erano tre fratelli di Minturno, proprietari dell'appartamento.

Ora, come riporta Caserta News, il gip del tribunale di Cassino Alessandra Cassinelli, accogliendo la richiesta della procura, ha disposto il giudizio immediato per il 31enne accusato di tentato omicidio. L'uomo dopo gli spari si era allontanato dall'abitazione e aveva raggiunto la spiaggia dei sassolini di Minturno, dove aveva tentato di nascondere l'arma. Difeso dall'avvocato Nello Sgambato, ora dovrà presentarsi dinanzi ai giudici del tribunale di Cassino per l'udienza fissata alla fine di ottobre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara ai proprietari di casa che chiedono l'affitto

LatinaToday è in caricamento