rotate-mobile
Il fatto / Minturno

Spara in strada contro un’auto: all’interno tre uomini che volevano i soldi dell’affitto

Il 31enne di Mondragone patteggia una pena a cinque anni di reclusione. I fatti a Minturno

Accusato di tentato omicidio ha patteggiato una pena a cinque anni di reclusione. Questa la sentenza emessa nei giorni scorsi nei confronti di Ciro Milo, un giovane di 31 anni di Mondragone accusato di aver esploso dei colpi di pistola contro l’auto su cui viaggiavano tre uomini nei pressi della sua abitazione a Minturno. E a deciderlo è stato, come riporta CasertaNews, il gup Marcopido del tribunale di Cassino che ha accolto la richiesta di pena concordata avanzata dal legale dell'imputato, l'avvocato Nello Sgambato.

I fatti risalgono alla sera del 28 marzo di quest’anno. Secondo la ricostruzione della Procura il 31enne avrebbe esploso alcuni colpi di pistola contro una Fiat Multipla a bordo della quale viaggiavano le tre persone. I proiettili centrarono l'auto all'altezza dei finestrini e della portiera e solo per un puro caso non ferirono nessuno. 

Dopo gli spari Milo si allontanò dall'abitazione dove stava scontando i domiciliari e si recò presso la spiaggia dei Sassolini, sempre a Minturno, dove avrebbe tentato di nascondere l'arma. Secondo le risultanze investigative, il 31enne avrebbe sparato perché i tre si sarebbero avvicinati a casa sua pretendendo il pagamento dell'affitto. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara in strada contro un’auto: all’interno tre uomini che volevano i soldi dell’affitto

LatinaToday è in caricamento