rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Monte San Biagio

Cacciavano fauna migratoria sulla collina con mezzi vietati: scoperti dal Nipaaf

Il blitz dei carabinieri che, per raggiungere i cacciatori, hanno percorso un lungo cammino di notte tra Monte San Biagio e Sonnino

I carabinieri del Nipaaf del gruppo forestale di Latina, nel corso di un servizio antibracconaggio, sono riusciti a sorprendere tre uomini armati intenti a cacciare la fauna migratoria. Il blitz è avvenuto nel territorio di Monte San Biagio, sui rilievi di Valle Imperiale. I tre erano a caccia di merli e tordi e stavano utilizzando mezzi vietati dalla legge, come sofisticati richiami elettromagnetici dotati di altoparlanti e telecomandi per l?accensione e lo spegnimento dei dispositivi anche se posizionati a notevoli distanze.

L'utilizzo di questi congegni era finalizzato ad attirare il maggior numero di volatili per poi abbatterli da distanze ravvicinate. I militari, una volta individuati i cacciatori, per raggiungerli senza essere scoperti, hanno dovuto intraprendere in piena notte un lungo cammino seguendo antichi sentieri sulla collina utilizzati fin dai tempi dei briganti e che permettono di passare dal comune di Monte San Biagio a quello di Sonnino.

Una volta raggiunti i tre sono stati denunciati in stato di libertà all'autorità giudiziaria mentre i fucili e i dispositivi elettroacustici sono stati sottoposti a sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciavano fauna migratoria sulla collina con mezzi vietati: scoperti dal Nipaaf

LatinaToday è in caricamento