menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morta per un bypass gastrico, 25 indagati. Sabato i funerali di Sara

Per il decesso della 31enne c'è un'inchiesta della Procura di Bergamo per omicidio colposo. Ieri l'autopsia, ma bisognerà attendere i risultati degli esami istologici e la disamina delle cartelle cliniche per avere chiarezza

Saranno celebrati sabato 14 gennaio, presso la chiesa di Santa Maria di Sessano, a Borgo Pdogora, i funerali di Sara Roncucci, la ragazza di 31 anni che è rimasta vittima di un grave caso di malasanità, dopo essersi sottoposta a un intervento di bypass gastrico all’ospedale Le Scotte di Siena. Sara Roncucci risiedeva proprio a Borgo Podgora, con il compagno Alessandro e i due figli di 12 e 3 anni.

Sul caso di Sara Roncucci la Procura di Bergamo ha aperto un’inchiesta dopo la denuncia dei familiari, che si sono rivolti a Studio 3A, la società specializzata nella valutazione di responsabilità civili e penali a tutela dei cittadini.

Attualmente risultano iscritti sul registro degli indagati per omicidio colposo 25 tra medici e infermieri delle tre strutture sanitarie coinvolte, compreso il Goretti.

Il 2 settembre scorso era stata operata a causa di problemi di peso di natura genetica. Sei giorni dopo era stata dimessa ed era rintrata a Latina, ma la notte successiva aveva accusato forti dolori addominali ed era stata portata al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Goretti da un’ambulanza. Qui era stata visitata e poi rimandata a casa con la prescrizione di una semplice Tachipirina. Il 10 settembre però la ragazza era tornata al Goretti e durante una Tac era andata in arresto cardiaco a causa di una diffusa emorragia addominale, dovuta probabilmente al distacco di una graffetta del bypass gastrico che le era stato praticato a Siena.

I medici sono riusciti a salvarla ma a causa dell’arresto cardiaco e della conseguente anossia, Sara aveva riportato danni cerebrali importanti e dopo un calvario durato tre mesi, il 27 dicembre scorso è morta dopo una nuova crisi respiratoria mentre si trovava presso la clinica Habilita di Zingonia, in provincia di Bergamo, dove era stata trasferiata per la riabilitazione neurologica.

Presso l’ospedale San Giovanni XXIII di Bergamo è stato eseguito ieri l’esame autoptico dal dottor Matteo Marchesi, ma per avere risposte più complete sarà necessario attendere l’esito degli esami istologici e la disamina di tutte le cartelle cliniche che il pm di Bergamo ha sottoposto a sequestro.

Dopo la cerimonia funebra la salma di Sara Roncucci sarà tumulata nel cimitero di Trequanda, in provincia di Siena, dove si trova la tomba di famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento