rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Latina, perizia psichiatrica per l’uomo che uccise il cane Lucky e molestò i familiari

Udienza preliminare questa mattina: il gup accoglie la richiesta di accertare la capacità di intendere e volere dell’imputato

Sarà sottoposto ad una perizia psichiatrica il 69enne di Latina accusato di avere ucciso il cane Lucky ma anche di maltrattamenti e abusi sessuali nei confronti dei familiari. Questa mattina il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario ha accolto la richiesta presentata dal legale dell’imputato, l’avvocato Giovanni Codastefano, affinchè l’uomo venga giudicato con rito abbreviato condizionato però ad una perizia che stabilisca se è capace di intendere e di volere.

L’istanza ha ottenuto anche il parere favorevole del pubblico ministero Antonio Sgarella e l’udienza è stata aggiornata al 25 febbraio quando il gup conferirà l’incarico ad un consulente medico di sua fiducia. In udienza l’Associazione amici del cane si è costituita parte civile nel procedimento ed ha depositato una  richiesta di risarcimento di 50mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina, perizia psichiatrica per l’uomo che uccise il cane Lucky e molestò i familiari

LatinaToday è in caricamento