Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Lutto a Latina, è morto Ajmone Finestra: cordoglio del mondo politico

Un coro unanime dai rappresentanti del mondo politico locale e non solo per ricordare la figura di Finestra, ex sindaco del capoluogo e Senatore della Repubblica. I funerali il 28 aprile

È deceduto nella notte dopo mesi di malattia l’ex sindaco di Latina e Senatore della Repubblica Ajmone Finestra.

Il Comune ha comunicato che per la giornata di domani sarà allestita la camera ardente presso il Museo Cambellotti – fortemente voluto da Finestra – che potrà essere visitata dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19; mentre per sabato 28 aprile è stato annunciato il lutto cittadino, proprio nel giorno in cui svolgeranno i funerali – alle 11 presso la cattedrale San Marco di Latina -.

Grande cordoglio in tutto il mondo politico locale e non solo alla notizia della scomparsa dell’ex sindaco di Latina.

SINDACO GIOVANNI DI GIORGI -  “La scomparsa del sen. Ajmone Finestra mi ha commosso profondamente, privando la città di uno dei più importanti protagonisti e testimoni della storia e dello sviluppo di Latina. La sua passione, l’attaccamento, l’amore per la terra in cui era cresciuto hanno segnato ogni momento della vita pubblica e privata, politica e professionale di un uomo cui i nostri cittadini, ieri come oggi devono molto. Un segno di riconoscenza, oltre che di affetto, per un uomo il cui impegno al servizio delle istituzioni ha sempre avuto come unico obiettivo l’interesse comune, il bene della città e dei sui cittadini.

La sua attività pubblica, sempre connotata da rigore morale e profonda onestà, ne ha fatto apprezzare la vocazione di uomo delle istituzioni che egli servì da sindaco di Latina, da parlamentare della Repubblica, da consigliere regionale, provinciale e comunale portando sempre un'impronta innovativa e uno spirito autenticamente riformista con quell’anima di combattente che sempre lo ha contraddistinto dagli anni della Repubblica sociale fino alle battaglie condotte da primo cittadino. Come sindaco di Latina seppe interpretare al meglio gli anni difficile del cambiamento, guardando al futuro e alla riqualificazione della città attraverso intuizioni e progetti ancora oggi validi, tra cui l’avvio e lo sviluppo dell’università a Latina.  

Come sindaco di Latina mi sento oggi di esprimere alla famiglia e ai collaboratori di Ajmone Finestra, in particolare alla signora Maria Pia e ai figli Paolo e Carlo, il sincero affetto e sentimenti di vicinanza a nome dell’amministrazione comunale e dell’intera città di Latina. Sotto il profilo personale, il mio legame con il sen. Finestra si connota di grande affetto e riconoscenza uniti da una amicizia vera. Prima di essere uomo della istituzioni e della politica, Ajmone era soprattutto una brava persona. A lui devo il mio vero inizio dell’attività politica, quando nel 2000 mi chiamò a rivestire il ruolo di assessore allo sport e servizi sociali del Comune di Latina. Quell’esperienza formativa rappresenta ancora oggi un tassello fondamentale, un faro acceso sul mio impegno politico e amministrativo nella convinzione che presupposto essenziale per ogni persona chiamata in tuoi istituzionali sia ascoltare e lavorare con la gente e per la gente.

Il mio ricordo è soprattutto dell’uomo innamorato della sua città, che non ha mai rinunciato con le sue proposte a dare un contributo importante alla nostra comunità anche negli anni successivi al suo ritiro dall'impegno politico e istituzionale. Ci mancherà  soprattutto per la sua grande tenacia e volontà di considerare  il bene della nostra città al di sopra di tutto”.   

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, NICOLA CALANDRINI -  “Latina è in lutto per la scomparsa di Ajmone Finestra, un personaggio che ha caratterizzato la storia politica e culturale della città. Noi moderati avevamo un altro punto di vista sul futuro di Latina, le differenze restano tutte ma anche la sua intuizione politica. È stato il padre dell’idea di una destra non più nostalgica e di testimonianza ma di governo, l’artefice dell’alleanza con i moderati.

Come presidente del Consiglio, esprimo il sentito cordoglio dell’assemblea che ha avuto l’onore di averlo tra i suoi membri; come uomo, saluto un grande cittadino di Latina ribadendo tutte le differenze tra noi, ma anche le battaglie comuni per far crescere la nostra città”.

GRUPPI CONSILIARI DI MAGGIORNAZA - "I gruppi di maggioranza del Consiglio comunale di Latina esprimono il profondo cordoglio per la scomparsa del sen. Ajmone Finestra. Ricordando con grande affetto e infinita stima una delle figure più importanti nella storia della città di Latina, sottolineano l’altezza morale, lo spessore politico, l’attaccamento alle istituzioni che hanno caratterizzato l’impegno politico e il percorso di vita del sen. Finestra. La sua figura di amministratore resta un esempio limpido di interprete del ruolo al servizio della città e dei suoi cittadini, in una attività tutta rivolta all’esclusivo interesse del bene comune. L’amore per la città e per la terra pontina rappresentano testimonianza indelebile per le future generazioni e motivo di profonda riconoscenza di un’intera comunità".

PREFETTO DI LATINA ANTONIO D'ACUNTO – “Appresa la notizia della scomparsa del Senatore Aimone Finestra, esprimo profondo cordoglio e sentimenti di solidarietà cristiana alla famiglia Finestra”.

PRESIDENTE REGIONE LAZIO RENATA POLVERINI - “Desidero esprimere cordoglio a nome mio e della Regione Lazio per la scomparsa dell’ex sindaco di Latina ed ex senatore della Repubblica, Ajmone Finestra. La nostra vicinanza va alla comunità di Latina a cui Finestra ha dedicato tutto il proprio impegno non solo negli anni che lo hanno visto sindaco del capoluogo pontino. Una dedizione verso la propria città e il proprio territorio che ho potuto constatare nelle diverse occasioni in cui ho avuto modo di incontrarlo nelle mie visite a Latina. Alla moglie e ai figli rivolgo le più sentite condoglianze”.

CONFINDUSTRIA – “Il Presidente Paolo Marini e gli Organi direttivi, esprimono cordoglio per la scomparsa del sindaco Ajmone Finestra, ricordando il costruttivo dialogo avuto e il grande impegno profuso in tutte le fasi della sua vita pubblico-istituzionale per la crescita della città di Latina. Il Presidente a nome della struttura Confindustria Latina e di tutti gli imprenditori si stringe al grande dolore della moglie e dei due figli”.

FRANCESCO ZICCHIERI, CONSIGLIERE COMUNALE TERRACINA – “Con la scomparsa del sen. Ajmone Finestra va in archivio un sistema di tradurre con estremo rigore ideale e morale l’impegno politico e amministrativo. Il sen. Finestra è stato per me, ma anche per tanti giovani impegnati in politica nei movimenti della Destra pontina, un personaggio al quale guardare con ammirazione, perché capace nel suo mai abiurato percorso di militante della Repubblica di Salò di essere contestualmente un politico accorto e un amministratore aperto alla società del futuro.

L’ha chiaramente dimostrato negli anni da consigliere comunale, da senatore della Repubblica con l’Msi di Giorgio Almirante, da primo sindaco di Destra della città capoluogo. Come seppe criticare, senza mezzi termini o remore, la svolta imposta al Partito da Gianfranco Fini, scelta mai condivisa.
Con il sen. Finestra si chiude dunque un’epoca nella quale pochi erano i calcoli di bottega politica, nulli i vantaggi di carattere personale, assoluto l’impegno da profondere per dar corpo alle idee, gettando sempre il cuore oltre l’ostacolo. Onore ad Ajmone Finestra”.

DONATO ROBILOTTA, PRESIDENTE DEL NUOVO PSI - “Esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Ajmone Finestra, ex sindaco di Latina ed ex senatore della Repubblica”. Lo dichiara in una nota Donato Robilotta, presidente del Nuovo Psi del Lazio. “Da assessore regionale ho avuto modo di apprezzare le doti di amministratore di Finestra, un uomo integro e onesto”, conclude Robilotta.

CASAPOUND - CasaPound  ha deciso di intitolare la palestra popolare ad Ajmone Finestra. Enzo Savaresi, il responsabile provinciale di CasaPound Latina: "Domani alle 17 realizzeremo un murales e una palestra per rendere omaggio all'ex sindaco di Latina ed ex combattente della Repubblica Sociale, sopravvissuto al giudice che l'aveva condannato a morte, quell’Oscar Luigi Scalfaro che poi sarebbe diventato Presidente della Repubblica”. “Ajmone Finestra è stato tante cose, tra l’altro è stato un uomo di sport, e per questo CasaPound Latina lo vuole ricordare intitolandogli la palestra popolare recentemente aperta nello stabile occupato di via XXVIII Dicembre”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto a Latina, è morto Ajmone Finestra: cordoglio del mondo politico

LatinaToday è in caricamento