rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
La scomparsa

Morto l'attore Lino Capolicchio, cordoglio anche nella città di Fondi

Aveva 78 anni, nato a Merano e cresciuto a Torino aveva vissuto a lungo nella città del sud pontino

Addio all'attore, sceneggiatore e regista Lino Capolicchio, morto questa notte a Roma all'età di 78 anni. Capolicchio era nato a Merano, cresciuto a Torino ma si era formato a Roma dove aveva frequentato l'Accademia nazione d'Arte drammatica 'Silvio d'Amico'. 

Per la sua scomparsa è cordoglio anche nella città di Fondi. Il sindaco Beniamino Maschietto, l'amministrazione, il presidente Giulio Mastrobattista e tutti i membri del Consiglio comunale si uniscono al dolore della compagna Francesca Golino, del figlio Tommaso, dell’intera famiglia e dei suoi cari per la perdita.
"L’attore, sceneggiatore e regista, nell’arco di oltre mezzo secolo di carriera - si legge in una nota dell'amministrazione - ha scritto una preziosa pagina della storia non solo della cinematografia italiana ma anche della città pontina, avendo a lungo vissuto a Fondi e avendo contribuito, in quanto membro del comitato scientifico dell’Associazione Giuseppe De Santis, ad esportare nel mondo tutto ciò che lega questa terra al grande schermo".

"Componente del Comitato scientifico dell’Associazione, da cinquant’anni frequentava la città di Fondi, conosciuta e amata grazie a Giuseppe De Santis – scrive anche l'Associazione Giuseppe De Santis - che lo aveva scelto come protagonista del film girato a Latina “Un apprezzato professionista di sicuro avvenire” (1972) e che ebbe con lui un rapporto paterno, e alcuni anni fa aveva scelto di abitare con la compagna proprio a Fondi. Appena possibile saranno rese note le date e gli orari del funerale religioso che avrà luogo a Fondi e del ricordo che gli sarà tributato alla Casa del Cinema di Roma".

Il ruolo che lo rese celebre è stato quello di Giorgio ne 'Il Giardino dei Finzi Contini', film tratto dall'omonimo libro di Giorgio Bassani. Fu scelto per questo ruolo nel 1970 da Vittorio De Sica. Il film vinse nel 1971 l'Orso d'Oro al Festival di Berlino e nel 1972 il premio Oscar al miglior film straniero. Capolicchio vinse il David di Donatello per la migliore interpretazione maschile. Capolicchio ha interpretato molti altri film tra cui 'Metti, una sera a cena' di Giuseppe Patroni Griffi, 'Il giovane normale' di Dino Risi. Ha lavorato anche con il regista Pupi Avati per il quale è stato è stato protagonista del film 'La casa delle finestre che ridono' nel 1976. E' stato diretto ancora da Pupi Avati nella pellicola del 2010 'Una sconfinata giovinezza, regia di Pupi Avati'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto l'attore Lino Capolicchio, cordoglio anche nella città di Fondi

LatinaToday è in caricamento