Cronaca

Sindaco di Latina per 10 anni, è morto Ajmone Finestra

Primo cittadino del capoluogo dal 1993 al 2002 e Senatore della Repubblica si è spento all'età di 91 anni, dopo mesi di malattia. Sabato 28 aprile giornata di lutto cittadino

Sindaco di Latina dal 1993 al 2002 e Senatore della Repubblica, è venuto a mancare l’ex primo cittadino del capoluogo Ajmone Finestra.

Finestra aveva 91 anni ed era malato ormai da tempo; le sue condizioni di salute si sono poi progressivamente aggravate fino al decesso avvenuto all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

In gioventù era stato un militante della Repubblica di Salò; il suo impegno politico fu dedicato per lunghi anni al Msi di Almirante, al quale l'ex senatore rimase sempre ancorato, senza mai accettare la svolta finiana.

In seguito alla scomparsa dell’ex sindaco Ajmone Finestra, il Comune di Latina ha comunicato che la camera ardente sarà allestita all'interno del Museo Cambellotti per la giornata di domani venerdì 27 apriloe dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Per sabato 28 aprile è stato annunciato invcece il lutto cittadino con i funerali che saranno celebrati alle 11 presso la Cattedrale San Marco nel capoluogo.

LA VITA DI AJMONE FINESTRA - Nato a Todi (Perugia) il 4 febbraio del 1921, si era trasferito a Latina (allora ancora Littoria) con la famiglia nel 1934, a seguito del padre dirigente dell’Opera Nazionale Combattenti. Sposato con Maria Pia Salvini, era padre di due figli, Paolo e Carlo.       

Insegnante di educazione fisica per più di trenta anni nelle scuole medi e superiori di Latina, si era specializzato in terapia della riabilitazione, settore di cui è stato uno dei pionieri in Italia. Proprio a Latina ha aperto nel 1962 uno dei primi centri di riabilitazione fisioterapica del Lazio.

Intenso e appassionato il suo impegno in politica. Combattente della Repubblica Sociale, nel dopoguerra diventa esponete del Movimento Sociale Italiano, di cui è stato segretario provinciale per 36 anni. Nel 1972 viene eletto consigliere regionale del Lazio per l’MSI ricoprendo la carica per dieci anni. Nel giugno 1979 viene eletto Senatore della Repubblica riconfermato nel 1983. Tra gli altri incarichi in Senato, quello di membro della Commissione Difesa di Palazzo Madama.   

Nel novembre 1993 inizia la sua lunga carriera nell'amministrazione comunale; nelle elezioni di quell'anno viene eletto sindaco di Latina, restando in carica fino al maggio del 2002. E’ stato il primo Sindaco di Latina ad essere eletto direttamente dai cittadini. E’ stato per molti anni consigliere provinciale e comunale.

Al termine del secondo mandato di sindaco, nel 2002, viene eletto vicepresidente dell'Uncrsi (Unione Nazionale Combattenti R.S.I.) e nel dicembre 2005 è eletto presidente al congresso di Firenze.

Ha lasciato testimonianza della sua attività politica e dei momenti salienti della sua vita in quattro libri:

- “Ad ogni costo";

- “Dal fronte jugoslavo alla Val d’Ossola";

- "Grazie Littoria. Storia dell’MSI in provincia di Latina";

- “E’ passata senza fermarsi”    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco di Latina per 10 anni, è morto Ajmone Finestra

LatinaToday è in caricamento